Monday, Jan. 20, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 29 Dic 2014

|

 

Tommaso ‘TomMagician’ Castellani, neo Supernova Elite: “Trasferirmi nella grindhouse romana è stato decisivo!”

Tommaso ‘TomMagician’ Castellani, neo Supernova Elite: “Trasferirmi nella grindhouse romana è stato decisivo!”

Area

Vuoi approfondire?

E’ cosa più unica che rara nel ‘veloce’ mondo del poker, dove le conversazioni si tengono perlopiù su Skype, poter fare un’intervista senza fretta, comodamente al bar, di fronte a un caffè che riscalda quanto basta in un pomeriggio fin troppo gelido per gli standard della costa Toscana.

Siamo riusciti in questa ‘impresa’ con Tommaso ‘TomMagician’ Castellani, grinder di cash game su PokerStars.it, che da appena due giorni ha raggiunto lo status di Supernova Elite sulla room della picca rossa, obiettivo centrato per la prima volta in carriera.

“A inizio anno avevo pensato addirittura di mollare il poker – esordisce Tommaso infatti la mia idea era quella di aprire un’attività di noleggio all’Isola d’Elba. Ho incontrato però molti, troppi, problemi burocratici che mi hanno costretto ad abbandonare subito questo percorso. Adesso posso dire che è stata la mia fortuna (ride)“.

Il suo cammino verso le sette stelle su PokerStars, quindi, è iniziato solamente a marzo.

“Non avevo pianificato di fare SNE, ma quando ho cominciato a grindare seriamente su PokerStars ho avuto un primo mese fantastico, in cui ho vinto una quantità industriale di stack. Questo fatto, dunque, mi ha dato la motivazione necessaria per continuare a giocare a ritmi alti. Devo comunque ringraziare anche il mio amico Luca Pellegrini (Supernova su PokerStars) che mi ha sempre incoraggiato, prima nell’intraprendere poi nel proseguire questa avventura”.

Dopo un inizio roboante, però, è arrivata l’estate che ha spazzato via in modo deciso la run ‘magica’ di Castellani.

“Luglio e agosto sono stati mesi terribili. Non riuscivo più a vincere una mano, la paura mi assaliva costantemente ed è stato quindi complicato rimanere focused sull’obiettivo. Mi sono ‘mangiato’, infatti, tutto il profit che avevo accumulato in precedenza. Così ho rallentato un po’ e in quel periodo, di conseguenza, ho fatto molti meno VPP rispetto a quanti avrei dovuto…”.

Il turning point è stato ottobre, quando Tommaso ha deciso di fare le valigie per la capitale. Una rinnovata motivazione l’ha trovata appunto entrando nella grindhouse capitolina di tre amici.

“E’ cambiato davvero tutto a Roma, venivo da un periodo nero e la routine quotidiana a Montescudaio era diventata pesante. Là invece son riuscito a grindare in tranquillità, coi miei orari e prendendomi le giuste pause. Pranzavo e cenavo quando volevo, andavo in palestra nel pomeriggio e soprattutto ho avuto la possibilità di un confronto costante. Ho ritrovato, quindi, quella fondamentale voglia per portare a termine il percorso intrapreso. Sono riuscito così a tagliare il traguardo del milione di VPP spaziando quest’anno tra il NL100 e il NL200. Avere un buon mindset, comunque, si è rivelato per me decisivo”.

Il 2015 ormai alle porte potrebbe portare notevoli cambiamenti alla carriera di ‘TomMagician’.

“L’intenzione è quella di spostarmi sul punto com, ma non so ancora se punterò a fare Supernova Elite. Non rappresenta una priorità, piuttosto vorrei giocare per fare quel profit puro che mi è mancato quest’anno. Non vorrei fare, infatti, nuovamente il rakeback pro. La certezza comunque è che domani partirò per la montagna, poi andrò qualche giorno a Londra e dopo ispezionerò Lubiana, perché è proprio nella capitale slovena che, con alcuni amici grinder, vorrei trasferirmi. Andiamo a sondare il terreno…”.

Chiediamo a Tommaso Castellani, infine, quale crede sia il suo leak maggiore e quale il suo punto di forza nel poker.

“Nel periodo di badrun, a volte, mi incaponivo nel voler vincere tutte le mani, una sorta di tilt che mi ha portato ad alcune spewate decisamente evitabili. Al contempo, senza falsa modestia, credo di essere come preparazione tecnica uno dei migliori tre in Italia del mio livello. Mi sento, dunque, molto preparato. Del poker mi piace molto l’aspetto matematico che, appunto, nel cash game è preponderante”.

 

Questo il grafico (Poker Tracker) dell’annata di ‘TomMagician’ ai tavoli di PokerStars:

graph

 

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari