Saturday, Jun. 19, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 20 Feb 2015

|

 

Affari in famiglia: mamma Nastasi investe su una sessione online del figlio, Eros la ripaga vincendo 1500€!

Affari in famiglia: mamma Nastasi investe su una sessione online del figlio, Eros la ripaga vincendo 1500€!

Area

Vuoi approfondire?

Per molti ragazzi che si approcciano al mondo del poker, uscire allo scoperto rivelando le proprie intenzioni ai genitori non sempre porta ai risultati sperati.

Il pregiudizio che aleggia sulla professione di poker player può mettere in cattiva luce quanto di buono raccolto con l’esperienza ai tavoli, compromettendo in alcuni casi le scelte future, sia per quanto concerne la ‘carriera pokeristica’ che in merito alla condizione psicologica ideale per affrontar le partite.

Non sembra avere di questi problemi il buon Eros Nastasi, che nell’affetto familiare trova una spinta in più per dar battaglia ai suoi avversari sui tavoli online.

Proprio ieri sera sera il siciliano si è trovato a grindare con la mamma al fianco a tifare per lui dopo avergli comprato una quota della sessione.

Dovendosi assentare dal lavoro la mattina seguente, la signora Nastasi ha bussato alla porta di Eros con una proposta alquanto insolita: “Voglio stare tutta la notte con te al pc e prendermi una quota dei tornei che fai, così per stare un po’ insieme,  per imparare qualcosa. Insomma, per stare con mio figlio”.

Eros ha confessato che non aveva nemmeno tanta voglia di giocare, bisognoso di una pausa di qualche giorno per differenziare le serate. Ma la piacevole irruzione della mamma ha scombussolato totalmente i piani:

Davanti  a queste parole come potrete ben capire, mi sono sciolto – dice Nastasi – Premesso che, come tanti, sono assolutamente innamorato di mia madre e non mi vergogno a dirlo anzi, mi fa piacere essere il suo ‘coccolone’, credo che non ci sia amore più bello e sincero nella vita di quello tra madre e figlio“.

E così i giochi hanno avuto inizio, e le cose sono cominciate ad andare per il verso giusto:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Tra pensieri, risate e scherzi reciproci, mia mamma riusciva a capire i punteggi, e alle volte anche a chiamare le carte che mi servivano per chiudere un punto! (ride) Sapevo già che è intelligentissima, anche se sottovalutavo questo suo interesse nel capire il poker… Che dire, mi ha stupito! E’ stata una serata fantastica, finita poi nel migliore dei modi perché quel 10% che aveva investito con i suoi 30€ si è trasformato in 150€ essendo riuscito a vincere ben 1500€. E così, col sorriso sulle labbra, mi ha detto che l’indomani sarebbe andata a fare la spesa coi soldi vinti!

Eros conferma come l’appoggio della famiglia sia fondamentale per giocare al meglio.

Per quanto mi riguarda, essere supportato ‘in toto’ dai miei genitori nel lavoro, è un fattore fondamentale. Conosco tantissime realtà purtroppo dove magari la famiglia spesso è all’oscuro di tutto , o magari lo stesso figlio che pratica questo ‘gioco-lavoro’ tiene tutto nascosto per svariati motivi. Dico questo perché ci sono passato anch’io e so cosa si prova a non poter esprimere cosa si fa realmente, magari bloccati da paure nascoste. Per un genitore capire che il poker possa diventare un lavoro e che possa permettere al proprio figlio di trarre un profitto ogni mese, ogni anno, è davvero difficile.  Io ho avuto la fortuna in passato, di dimostrare quanto questo mondo non fosse come loro pensavano. E’ stato complesso farmi capire, ma dopo tanto tempo ci sono riuscito perfettamente. Sono riuscito a mostrar loro i lati positivi del gioco, perché quando un genitore vede il proprio figlio ‘giocare a poker’ pensa subito al peggio. Nel mio caso tutto è andato per il verso giusto, grazie anche al fatto di essermi potuto relazionare con due persone mature, intelligenti e aperte al dialogo e all’ascolto

La professione in sé non è stata ancora legittimata, anche se la consapevolezza di tutti i poker player è proprio quella di svolgere un vero e proprio ‘lavoro’:

Per quanto ancora oggi per la maggior parte non è riconosciuta, la figura del poker-player è una professione a tutti gli effetti. I miei genitori , oggi ovviamente non vedono il poker come ‘azzardo’ anzi, sono riusciti a capire perfettamente la natura del gioco, assumendo che il poker ormai oggi fa parte delle nostre giornate quotidiane proprio come un lavoro. Io lo faccio da circa 6 anni: ho dovuto dimostrare quanto è importante  essere un professionista, essere diverso dal lato ‘brutto’ che tutti pensano, rimanere una figura solida, con basi e valori importanti per la vita

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari