Saturday, Oct. 23, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 31 Lug 2015

|

 

Davide ‘sheah18’ Nardelli, grinder & coach di cash game con in testa… l’high frequency trading!

Davide ‘sheah18’ Nardelli, grinder & coach di cash game con in testa… l’high frequency trading!

Area

Vuoi approfondire?

Studente universitario, grinder di cash game e coach.

Davide ‘sheah18’ Nardelli, giovane romano, è tutto questo e per incastrare i tanti impegni, di fatto, ci ha raccontato che dorme appena cinque ore per notte.

Lo abbiamo contattato ieri, tornato alla base dopo aver trascorso un po’ di tempo a Malta, tra poker, mare e relax.

“Vado là da quando avevo 18 anni. All’inizio solo per divertirmi, ultimamente invece vengo invitato dai miei coachati. La nostra giornata ‘classica’ – spiega Davideè la seguente: sveglia alle 14 (alle 11 se si ha voglia di mare…), grinding tutto il pomeriggio e la sera si esce a far casino fino a notte tarda!”.

Ci siamo fatti raccontare da Nardelli, in breve, la sua biografia pokeristica, caratterizzata anche da sonori tonfi.

“Ho iniziato a giocare con amici, ma la svolta c’è stata quando, a 16 anni, venni invitato da ragazzi più grandi di me, che già avevano buone basi pokeristiche. Mi credevo super-forte e… mi distrussero! Allora mi approcciai allo studio, a 18 anni caricai 20€ per giocare insieme a un amico e sono andato broke due o tre volte, sempre perdendo dai 20 ai 50 euro. A settembre 2011, così, mi detti un’altra possibilità: ultimi 20€. Ripartii col NL2 e da quel momento non ho più smesso. Adesso grindo il NL100 e il NL200 su PokerStars.it“.

A differenza di molti giovani, che adorano la ‘gloria’ (potenziale) che regalano gli mtt, Davide ha scelto un altro percorso pokeristico. Ha, insomma, le idee piuttosto chiare.

“Il mio problema è che non sono paziente, poi verso le due di notte mi assale il sonno e non sono più in grado di giocare. Questa domenica, appunto a Malta, ero messo bene al Sunday Special Half Price, erano le due e non aspettavo altro che finisse la giornata. In un colpo perdo mezzo stack. Essendo ormai in the money, quindi, ho iniziato a shovare a caso e quando raddoppiavo ero scontento (ride)! Proprio non ce la faccio, per me gli mtt sono una sofferenza, non un piacere. Il cash è tutta un’altra storia. Paragono le due discipline al calcio: il cash game lo vedo come il calcio a 11, mentre i tornei come il calcetto. Sono molto simili sulla carta, ma devono adottare strategie e modi di giocare completamente diversi…”.

Davide da qualche anno ha una pagina Facebook, SuitedAren’tNuts, in cui si diletta con video didattici suoi e dei suoi allievi. E pensare che tutto iniziò per divertimento.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“La aprii con un amico che dopo un po’ ha abbandonato il poker. Era per divertimento, mi piaceva parlare a un potenziale pubblico ma non mi aspettavo nulla. Un giorno, poi, mi contattarono: ‘Ciao, tu batti il NL25, mi insegni come si fa?’. Risposi sinceramente che non avevo mai fatto coaching, ma uno di questi ragazzi si fidò e da lì mi accorsi di essere bravo a esporre i concetti! Mi dà molta soddisfazione, adesso, trasformare dei giocatori perdenti in giocatori ampiamente vincenti. Il mese scorso, per fare un esempio, ho finito il percorso con un allievo che da perdere 10bb ogni 100 mani (di media) è arrivato a vincerne circa quattro. Mi sono sentito una persona soddisfatta, realizzata…”.

Nonostante la passione e una carriera di tutto rispetto, Davide non vede il poker sul suo percorso ancora per molto. Il romano ha infatti altri progetti in cantiere.

“Sono laureato in economia e sto prendendo la specialistica in finance alla LUISS di Roma. Mi piace molto ciò che studio. Le mie giornate, comunque, non sono proprio easy: sotto esame, tra lezioni, gioco, studio, ragazza e tutto il resto, riesco a dormire appena cinque ore al giorno, non me ne posso permettere di più. Senza dubbio lascerò il poker, probabilmente questo è l’ultimo anno. Vorrei seguire le orme di un ex player (mio coach, che stravinse due anni fa sul .it) che attualmente lavora in una società, occupandosi di high frequency trading”.

 

Passiamo ai grafici. Il primo è quello di Davide (“swingo tutto di ev, circa 3.5bb/100”), mentre gli altri sono dei suoi coachati:

nardelli

davide1

nardelli

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari