Thursday, Oct. 6, 2022

Scritto da:

|

il 14 Giu 2010

|

 

Intervista a Matteo Vignoli 84Kaka84: ecco il vincitore della classifica generale delle SCOOP di Pokerstars.it

Area

Le Spring Championship Of Online Poker 2010 svolte su PokerStars si stanno concludendo con gli ultimi rintocchi del Main Event, ma nella “LeaderBoard” generale, abbiamo già un inarrivabile vincitore. La classifica, che assegnava un punteggio a tutti i premiati dei vari eventi, ha il suo leader in Matteo “84KAKA84” Vignoli, che con i suoi 250 punti guadagnati ha vinto il primo premio in palio ovvero l’iscrizione al prossimo SanRemo EPT 2011.  Matteo è un nome già ben conosciuto ai fruitori della room con la picca (e non solo), ma fino ad ora era noto soprattutto per i suoi ottimi risultati nei Sit’n Go High.

Complimenti Matteo, facciamo un po’ di presentazioni di rito, ci racconti un po’ di te e della tua passione per il poker?

Mi chiamo Matteo Vignoli, e sono di Arese (MI). Come da Nick su Poker Stars “84KAKA84”, sono nato nel 1984 e gioco a poker da circa sei anni quando ho iniziato a giocare le prime partite online. Solo da due però posso nel mio piccolo dire di essere un “pro” quantomeno perchè mi guadagno da vivere giocando, principalmente Sit’n Go.

Veniamo ora a questa tua più che positiva esperienza SCOOP, due tavoli finali entrambi bell’evento HORSE (di cui uno vinto), uno sfiorato nello Shootout, ma un ottima costanza in tutti gli altri. E’ stata questa la tua arma principale la “costanza” nei risultati?

Si, in effetti si può dire che la mia “arma” vincente per queste SCOOP sia stata senza dubbio la costanza. Basti pensare che ho fatto ben 11 ITM di cui almeno 7 piazzamenti Deep ITM. Dove per “Deep” intendo nel primo 3% dei classificati. Inoltre sono particolarmente contento di aver ottenuto risultati di rilievo un po’ in tutte le varianti, e considerato che in quelle discipline avevo si e no 30 ore di pratica è stato un risultato davvero impressionante. Negli MTT di Hold’em poi, ho usato un approccio abbastanza nuovo per me…

Per un “abituè” dei SNG come te, qual’è appunto la strategia di approccio agli MTT? Hai qualche consiglio, o segreto da condividere?

Da quando ho letto “Poker Formula” (il libro di Arnold Snyder edito dalla Boogaloo ndr.), mi si è aperto un nuovo mondo. Inoltre avevo fatto diverse sessioni di allenamento in MTT insieme al mio amico “Dibidavide” (altro nick molto conosciuto su PS ndr.) che è veramente un fenomeno negli MTT e mi ha insegnato un sacco di cose.

In Pratica quello che ho modificato maggiormente è la gestione nella fase critica di un torneo, ovvero quando abbiamo uno stack che si aggira tra i 30 ed i 60 BB, in questa fase ho aperto con range che fino a poco tempo fa nemmeno mi sognavo. Quindi questo è sicuramente il primo punto, poi ci è fondamentale capire bene le dinamiche del BVB (la “guerra di bui” ndr.) e del BSB Play (quando sono in gioco Bottone, Piccolo e Grande Buio ndr.). Per entrare in queste dinamiche nel modo corretto è necessario osservare continuamente gli avversari.

Infine è altrettanto importante aggiudicarsi un infinità di shot dopo il flop, e giocare in posizione, che cito per ultimo ma è forse la prima cosa da considerare.

Il tuo prossimo obiettivo dichiarato, è certamente il raggiungimento dello stato SNE, come procede questa piccola sfida?

La scalata al Super Nova Elite di PS procede molto bene, attualmente sono a 415k VPP e sono uno dei player “fortunati” a non aver particolari problemi nel raggiungere questo status. Per di più voglio arrivarci con calma e continuando a studiare il gioco anche cimentandomi in diversi MTT che come sappiamo portano via parecchio tempo nel giocarli al meglio. L’obiettivo finale sarebbe poi di raggiungere i  1250k VPP per prendermi anche l’ultima “milestone”, al momento per questo sono un po’ indietro visto anche che ho deciso di “quittare” (“abbandonare” ndr.) i 100 per ottenere un profit migliore. Quando ci sarà bisogno di “accelerare” vedrò di recuperare anche il tempo perduto…

Anche tu attendi con ansia l’arrivo del “Cash” sulle .it? Pensi che ci sarà necessariamente un cambiamento dopo l’entrata di questa nuova disciplina?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Sicuramente il cash game sara’ un’introduzione rivoluzionaria… e lo attendo anche io con ansia avendo abbastanza esperienza in questo ambito sia live che online, anche se l’ho abbandonato totalmente da più di un anno, penso che comunque non avrei grossi problemi a tenere un buon livello di gioco…

L’altro lato della medaglia e’ che probabilmente diminuirà parecchio il traffico nei Sit’n Go,  il che’ e’ negativo, anche se mixando molti livelli penso di riuscire a multitablare ancora 20/30x.

Per quando riguarda il cash game mi sento di dire che non esiste un modo ”corretto” di giocare ma ancor di più rispetto agli MTT e’ basato sull’adattamento al gioco dei nostri avversari.

E dal fronte “live”, a parte il ticket vinto per il prossimo SanRemo EPT, ci sono altri tornei in programma per te?

Come ho scritto sul mio blog (Blog di Matteo “84KAKA84” Vignoli su IPF ndr.) quest’anno per me e’ dedicato completamente all’online, essenzialmente per due ragioni: il raggiungimento di SNE e poi per incrementare il bankroll in modo da arrivare a giocare molti MTT live l’anno prossimo.

Infatti la mia mentalità di giocatore non prevede di giocare qualche torneo sporadico, ma quando comincio a giocarli di farne parecchi e giocare tranquillo in bankroll ovviamente.

Da un player esperto come te, vorrei qualche piccolo consiglio per chi decide di avvicinarsi a questo mondo con il poker online, e uno invece per chi già c’è e cerca di fare il salto di qualità.

Per chi si avvicina con molta umiltà e vuole vedere se e’ possibile intraprendere una carriera consiglio di giocare solo SNG partendo da un livello adeguato al proprio bankroll e cioè giocando 200x.  Lo so che e’ una noia mortale giocare solo SNG ma se lo si prende come ”lavoro” e’ cosi’ e basta.

Per chi vuole fare il salto di qualità consiglio di leggere libri, imparare altre varianti che danno una visione più d’insieme del gioco e studiare gli avversari.  Insomma diventare dei players all-around umili e in continua evoluzione.  Ne approfitto per fare un caro saluti a tutti gli amici di Italia Poker Club ed  Italia Poker Forum

Di Marco Fava

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari