Il fascino indiscreto dei tornei low buy-in per il vittorioso Giulio Sonnino | Italiapokerclub

Wednesday, Jun. 3, 2020

Poker Online

Scritto da:

|

il 26 Mar 2020

|

 

Il fascino indiscreto dei tornei low buy-in per il vittorioso Giulio Sonnino

Il fascino indiscreto dei tornei low buy-in per il vittorioso Giulio Sonnino

Area

Due sere fa Giulio ‘FabioBorini’ Sonnino ha postato su Facebook una schermata di ‘brag’ un po’ singolare per un grinder come lui, abituato da tempo ai livelli più alti del panorama italiano.

L’esultanza del romano era infatti scaturita dalla vittoria di un torneo da 5€ di iscrizione. La particolarità è che questo torneo, l’altra sera, è arrivato a contare 4716 iscritti.

E la vittoria, per Giulio, è stata molto più di un risultato ‘salvasessione’, come dicono i regular quando parlano di un torneo dal poco appeal ma in grado di risollevare una sessione profondamente negativa.

“Era il 5€ 6-max con 10k di montepremi garantito che poi è arrivato a 20k – dice Giulio – Quindi anche se è un torneo da buy in basso secondo me non si può missare. Iniziando la sessione intorno alle 21.30, di solito lo prendo negli ultimi minuti di tardiva. Quel torneo e quelli da 5€ di buy-in dello SCOOP in questo periodo non me li perdo, nonostante in momenti “normali” di solito non li apra, però qui si parla di molto più di un ‘salvasessione'”

Quanti tornei avevi aperto e in quanti eri ancora vivo durante le fasi conclusive del torneo vinto? Vista l’ora tarda hai usato qualche accorgimento per mantenere la lucidità?

Ho fatto circa 50 tra mtt e sat come in tutte queste sere di Series e clausura forzata. Durante la late stage del torneo da 5€ avevo anche il Tavolo Finale del 15€ The Big con 2k al primo, dove purtroppo ho fatto sesto, e un evento da 100€ dello SCOOP dove ho flippato male 45 left con 18k al primo. Chiarisco che questi non sono whine eh, è solo per raccontare come è andata! Per quanto riguarda le sessioni fiume diciamo che ormai sono abituato. In questo periodo la moda sono i broccoli crudi col peperoncino e “la Bevandaaaaa”, una sorta di limonata speziata indiana, ma più che accorgimenti per restare sveglio sono merende sane e routine simpatia, diciamo.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Raccontaci il torneo: quale è stato l’andamento, ricordi le mani più grosse che hai giocato? Hai trovato qualche avversario ben skillato?

Allora il torneo onestamente è andato da solo, essendo davvero facile fino a due tavoli left ho giocato veramente abc. Poi i colpi han retto, avevo una buona deepness che mi ha permesso di fare quello che volevo. Senza peccare di poca modestia o presunzione, il field era di quelli che ti aspetti ad un 5€ in tempo di Series, che tra l’altro molti regular saltano per questioni di over tabling etc.. Però mani particolari da raccontare non ne ricordo, onestamente.

Quando hai vinto hai esultato? Che programmi di grinding hai nelle prossime due settimane visto anche l’aumento di traffico?

Ti confesso che quando ho vinto sono stato molto contento, non tanto per l’aspetto economico perchè più o meno ho vinto lo spending di una sessione di queste sere, quanto per la medaglia e la “felicità” di averlo approcciato seriamente e averlo portato a termine come se fosse un Main Event Wsop. Il fatto che fossero cosi tanti iscritti è stato davvero un bello stimolo per portarlo a casa. Anche se non so che differenza ci fosse tra il primo e il secondo posto, arrivare primo è stata davvero una bella soddisfazione.

Come stai passando le giornate della quarantena? Da un punto di vista pokeristico hai fatto qualche programma per quando sarà finita?

Per quanto riguarda queste due settimane, il plan è immergersi completamente nello studio e nel grinding. Lasciami dire che nel dramma che stiamo vivendo siamo davvero fortunati, riusciamo ad avere contemporaneamente un aumento del guadagno, un “microcosmo” in cui immergersi per non farsi “risucchiare” dalla quarantena e la possibilità di lavorare e tenersi attivi anche in un momento in cui quasi tutto il mondo è fermo, e chi lavora fa cose non “leggere” come noi che alla fine giochiamo. Per quando sarà finita bisognerà un po’ fare i conti con la diminuzione di traffico e di montepremi che sarà inevitabile. Dopo una bella e meritata vacanza temo che in Italia, per via delle frontiere, si tornerà al grinding pre-quarantena e gg.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari