Friday, Jun. 18, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 23 Nov 2020

|

 

Dario Dinamop Guarnuto ha una dedica speciale per il ritorno alla vittoria al Sunday Big di 888poker

Dario Dinamop Guarnuto ha una dedica speciale per il ritorno alla vittoria al Sunday Big di 888poker

Area

Vuoi approfondire?

Nei consueti report dei tornei domenicali, stamani, abbiamo avuto una gradita sorpresa.

A vincere il Sunday Big di 888poker è stato infatti Dario ‘DinamoP’ Guarnuto, giocatore a suo modo storico del panorama online italiano. Nove anni fa, per una promo che offriva una sponsorizzazione di un anno, realizzò un video diventato di culto nella community pokeristica italiana.

Del siciliano, oggi 45enne, non avevamo più notizie da tempo. Questo pomeriggio siamo riusciti a intercettarlo.

 

Eri scomparso dai nostri radar, cosa hai fatto in questi anni e quanto stai giocando a poker?

Le mie abitudini pokeristiche sono cambiate nel 2013 con l’arrivo del primo figlio Mario Jorge, cui poi si è aggiunto Gaetano Jorge nel 2016. In questi anni la mia vita è cambiata radicalmente anche dal punto di vista professionale: lavoro in Guardia Costiera da 26 anni e alla Capitaneria di Porto mi hanno trasferito da Lipari a Salina. Un tempo pensavo che niente e nessuno mi avrebbe potuto allontanare dal poker ma i miei figli mi hanno smentito. Entrambi rimangono svegli di notte, non ho più le condizioni ideali per stare al computer, ormai quando gioco apro un tavolo alla volta in modo che se devo chiudere tutto per andare da loro minimizzo il danno economico. Anche stanotte avevo solamente il Sunday Big aperto.

Come mai per la sessione domenicale hai scelto di giocare proprio su 888poker?

La room mi piace per i bonus e la grafica e poi è un circuito a livello internazionale, tempo fa sono andato a giocare il Battle of Malta qualificandomi con un loro pacchetto. Ma di fondo ero e rimango un giocatore multiroom. I tempi comunque non sono cambiati solo da un punto di vista personale. Dal 2013 in poi è diventata pure tosta giocare, lo stile è cambiato, i tight sono diventati donk. Io giocavo molto chiuso, era un gioco noioso ma all’epoca si vinceva in quel modo perchè c’erano tanti donk ai tavoli. Poi mi sono trovato a essere io il donk finchè non mi sono reso conto che se volevo continuare a vincere dovevo cambiare stile.

Stanotte come hai vinto il torneo?

L’ho vinto giocando diversamente da come facevo, mi sono dovuto trasformare. Ho giocato il Sunday Big in modo aggressivo, rilanciando in continuazione. Forse oggi ho addirittura un problema per quanto posso diventare maniac. Rilancio, tribetto, chiamo. Una cosa molto diversa dal giocare tight aspettando la mano buona. Anche il tavolo finale è stato movimentato, l’heads-up è risultato più difficile di quanto pensavo all’inizio, non perchè conoscessi l’avversario, non sapevo chi fosse, ma avevo molte più chips di lui. Invece si è difeso bene e mi ha messo in difficoltà fino a che a un certo punto è passato in vantaggio. Cambiando marcia sono riuscito a riprendermi. In realtà quando gioco non modifico il mio stile sugli avversari, per una mia impostazione mentale cerco solo di rendere al meglio.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Spiega meglio questa tua impostazione mentale per il poker.

Non ho mai visto il poker texano per i soldi ma sempre come uno sport e una passione. Forse per questo in parte sono riuscito a fare bene, ma da un certo punto in poi se vuoi veramente provarci ti devi dedicare totalmente. Per me non è facile avendo moglie e figli e un lavoro a tempo pieno. In passato ho anche dovuto rinunciare a giocare il Main Event WSOP perchè mia moglie aveva impegni lavorativi e non poteva venire a Las Vegas, alla fine ricevetti 10.000€ bonus. Molti pacchetti vinti non li ho potuti sfruttare, dal vivo avrò giocato 30 tornei vincendo centomila euro. E’ sempre andata bene col poker, ma per mollare il lavoro con tranquillità, senza che risulti una cazzata, dovrei vincere almeno 500-600 mila euro.

Oggi giochi meno di un tempo: segui sempre il gioco?

Ho visto dove sono arrivati Mustapha Kanit e Dario Sammartino, entrambi li ho conosciuti quando giocavano online su punto it, con Kanit ci incontrammo a un tavolo a Campione e poi allo stesso tavolo alle WSOP di Las Vegas. Si vedeva fin dall’inizio che aveva un altro modo di giocare. Secondo me non puoi standardizzarti agli altri e pretendere di vincere chissà cosa, ci devi mettere del tuo. E lui giocava in modo diverso. Così anche Dario Sammartino aveva una interpretazione diversa dallo standard e c’era chi lo criticava. Con lui ci incontrammo al Perla. Poi ho visto che anche ‘raffibiza’ ha trovato bei successi. Ma dei giocatori che frequentavano il punto it voglio dedicare questa vittoria a Davide Nutarelli e a Emiliano Conti e ai loro seguaci.

 

 

Anche su 888poker sono in programma i freeroll esclusivi del Club del Poker: consulta il calendario completo!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari