Tuesday, Aug. 20, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 15 Apr 2012

|

 

Gli allievi di ItaliaPokerGrinder: “zzari”

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Gli allievi di ItaliaPokerGrinder: “zzari”

Area

Vuoi approfondire?

Argomenti correlati

La prima classe di ItaliaPokerGrinder è variegata, composta da persone molto differenti, che giocano Cash Game a stake diversi, ma tutti accomunati dalla passione per il poker e dalla voglia di imparare grazie alle preziose lezioni dei nostri Coach. Dopo aver chiacchierato con “ceca77”, 35 anni, lavoratore in proprio, oggi facciamo la conoscenza di “zzari”, studente marchigiano di 22 anni, attivissimo su ItaliaPokerForum e ottimo grinder!

Ciao “zzari”! La tua carriera pokeristica, nonostante l’età, è già lunga e ricca di soddisfazioni… raccontacela!

Mi chiamo Alessio, sono laureato alla triennale in Ingegneria Biomedica ad Ancona, e ora frequento la magistrale al Politecnico di Torino. Non ricordo precisamente quando ho iniziato ad appassionarmi al poker, ma siamo intorno ai tre anni fa, quando lo vedevo in TV con Luca Pagano e Ciccio Valenti!

Dopo i primi tornei a casa di amici (con un livello di gioco penoso!) ho iniziato online con i freeroll, non ho mai depositato e a forza di Sit’n Go ho costruito il mio bankroll ai microstakes al secondo tentativo, dopo essere andato broke una prima volta e aver ricominciato sempre dai freeroll.

L’anno scorso, a Dicembre, ho sfruttato l’occasione lanciata su ItaliaPokerForum da Simone “Ilcreativo85” Raccis e mi sono fatto coachare e stakare per gli Heads Up. Dopo un anno d’oro, in cui ho battuto gli HU da 10 € con ROI 10% e mi sono assestato ai 20 €, si è chiuso il progetto con Simone, e ho snappato al volo l’offerta di ItaliaPokerGrinder .

Come mai hai deciso di abbandonare gli Heads Up per il Cash Game?

Anche se le cose andavano bene negli HU, sapevo che il traffico sarebbe calato e avevo già da tempo intenzione di passare al Cash Game, ma ovviamente mi serviva un coach. Appena ho letto l’offerta su ItaliaPokerForum ho mandato la candidatura, mi hanno preso e ora grindo solo Cash!

Che livello stai giocando?

Ho iniziato dal NL10 su Glaming Poker per scalare piano piano i livelli: forse potevo iniziare già più in alto, visto il coaching HU ricevuto in passato e il roll che avevo messo da parte, però il Cash era un mondo sconosciuto all’inizio e non ho voluto esagerare. Ho battuto il NL10 con 30.000 mani a 7 bb/100, e ora ho fatto level up al NL20: il mio obiettivo per quest’anno è arrivare stabilmente al NL50.

Sicuramente eri “abituato bene” con un coach HU come Simone Raccis. Come valuti il lavoro del tuo nuovo coach UgoFinguzio?

Devo tanto a Simone perché mi ha portato da zero a dove sono ora, ma Ugo è stato bravissimo, mi ha dato le basi per il Cash Game e risponde subito ad ogni mio quesito. Bisogna ancora lavorare sul mio gioco ma siamo sulla strada giusta!

L’unica pecca di Ugo è che non è cattivo come “Ilcreativo85”, che ad ogni errore mi dava un sacco di strigliate… sarò io che non sbaglio più! (risate)

Non conosco gli altri coach, ma leggo i loro commenti sul forum, e sono sempre corretti e precisi. In generale penso che il progetto sia davvero una manna dal cielo per chi ama il gioco. Con il coaching gratuito e potendo tenere il 100% del profitto per sè, si ha l’opportunità di crescere a livello pokeristico praticamente a costo zero, insomma è NUTS!

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari