Thursday, Sep. 19, 2019

Scritto da:

|

il 18 Nov 2010

|

 

NLHE S.p.a.

Area

Dopo anni trascorsi sui libri per una sudata Laurea in Ingegneria, mi resi conto che i numeri, se non associati al denaro, potevano esser frutto solo di complicazioni. Se un ingegnere fa un ponte come da richiesta, nessuno darà lui più merito del dovuto, al contrario se quel ponte crollerà al primo terremoto sicuramente sarà sua ogni colpa. Se un Broker ha come obiettivo un ricavo di 10.000.000 di euro, e facendo bene il suo lavoro ne fattura il doppio, con buone probabilità anche le sue tasche saranno più gonfie. Per questo decisi, una volta ottenuto quel foglio di inutile carta pregiata, di iscrivermi ad un master in mangement. L’intento era quello di conciliare, concetti matematici ampiamente trattati negli anni universitari, ai più verdi bigliettoni.

E per chiunque abbia una infarinatura di economia saranno ben noti acronimi come ROI, o parole come Breakeven, Net Income, ecc.

Perché questo preambolo?

Perché credo sia giusto ed opportuno gestire il Texas Hold’ em esattamente come gestiremmo una Azienda.

Ci apprestiamo ad investire 100 euro per creare la nostra Società, che chiameremo NLHE S.p.a. Queste 100 euro saranno il nostro capitale sociale.

Come in ogni Master Plan che si rispetti dovremmo dunque creare una tabella di marcia e porci degli obiettivi realistici.

  1. Il primo step sarà dunque decidere per quante ore e giorni la nostra azienda lavorerà.
  2. Il secondo sarà capire quale sia il miglior equilibrio tra produttività e costi.
  3. Il terzo sarà valutare il rischio di impresa e riparametrarvi i primi due punti.
  4. Valutare il nostro expected ROI

Facciamo delle ipotesi:

  1. 4h/g per 5 giorni a settimana
  2. Multitable x4 – S&G normal da 2 euro
  3. Varianza con oscillazioni ≤40Buy-in.
  4. Obiettivo 20% di ROI (Ritorno sull’investimento)

A questo punto sarà facile calcolare il nostro Net Income ed il Break Even Point.
4h x 4tavoli x 5giorni x 4settimane x 2euro = 640 euro
640 x 20% = 128 euro

Ciò significa che entro il primo mese avremo ricoperto l’investimento iniziale raggiungendo e superando il BEP e registrato un utile di 28 euro.
A questo punto, potremmo decidere di fare cashout delle nostre 100 euro iniziali (come saldare il debito alle banche che ci hanno finanziato l’investimento) e delle 28 euro di utile, per continuare ad operare con le nostre 100 euro, o in alternativa togliere 28 euro di utile, ed operare con 200 euro facendo level up ai sit da 4 euro.

Nel primo caso a fine del 2° mese ci troveremmo in tasca: 128 euro + 100 + 128 = 356 euro

Nel secondo caso, se il ROI rimanesse invariato: 28 + 200 + 256 = 484 euro
Ciò che cambia ovviamente tra le due opzioni, è il rischio di impresa: Nel primo caso siamo rientrati del nostro investimento e riscosso 28 euro di utile di impresa a fine del primo mese, nel secondo, abbiamo deciso di rientrare solo in parte, rimanendo indebitati, e re-investendo dunque i nostri utili nell’ampliamento della nostra Azienda,.

Cosa scegliere dunque tra le due possibili vie?! Nessuna risposta è corretta se non…siate voi il Manager di voi stessi.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari