Tuesday, Nov. 12, 2019

Scritto da:

|

il 24 Apr 2011

|

 

Poker e alimentazione, cosa mangiare al tavolo verde?

Area

Jamie Gold avrebbe vinto il Main Event WSOP 2006 senza mangiare intere scodelle di mirtilli ? La domanda può sembrare divertente, ma la risposta è così ovvia? Da quando il poker è diventato un settore professionistico, tutti i parametri vengono studiati e soprattutto l’alimentazione.Il “cibo per la mente” non è solo un’immagine simbolica, ma una vera e propria scienza, che studia gli effetti dell’alimentazione sul rendimento dei giocatori. Un giocatore trascorre alcune ore al tavolo verde,  deve rimanere concentrato e per farlo deve regolare la dieta.

Greg Mueller, ex giocatore di hockey convertito ai tavoli da poker, ha gestito delle grandi prestazioni ,tra cui il final table del torneo WSOP $10K World Championship Seven Card Stud, anche grazie alla dieta. Il pro Canadese ha spesso dichiarato che mangiare sano lo fa sentire bene ed aumenta il suo rendimento al tavolo verde. La mentalità del “vivere sano” sta facendo irruzione anche in casa nostra; Il campione italiano Max Pescatori, ad esempio, afferma di non mangiare mai carne la sera prima di un sit in a poker, per sentirsi più lucido e calmo. Ma quali sono i cibi da evitare assolutamente?.

Nonostante lo stereotipo  del giocatore di poker insonne sempre circondato di patatine e snack, vanno evitati i cibi grassi che possono provocare sonnolenza e cattiva digestione; anche se il poker non è fisicamente impegnativo, lo è mentalmente per cui bisogna scegliere carboidrati e proteine che contribuiscono ad aumentare la resistenza mentale e la concentrazione: quindi si a cereali, avena, riso, pasta ,frutta, carne, pesce e latte. Alcuni elementi naturali possono coadiuvare una dieta equilibrata durante un torneo in particolare ginkgo biloba e ginseng.

Altra regola d’oro è mangiare poco e spesso durante un torneo di poker; abbinando il pasto con delle pause fatte di frutta o cereali si mantengono costanti i livelli di zucchero nel sangue e la sensazione di sazietà e si evitano i cali fisici dovuti al senso di fame. Bere acqua regolarmente, aiuta ad evitare la disidratazione  che ha effetti negativi sulla funzione cerebrale, mentre l’assunzione di caffè va moderata, perché se da un lato aumenta la resistenza, dall’altro ha effetti diuretici, che costituiscono un sicuro svantaggio durante una partita di poker.

Ancora oggi, molti giocatori di poker sono riluttanti a prestare attenzione alla loro dieta, preferendo concentrarsi su altri aspetti dello stile di vita, quali il sonno o l’abolizione del fumo, tuttavia diversi studi scientifici hanno dimostrato che un’alimentazione corretta ha un sicuro effetto per quei professionisti, come i poker players, che sottopongono la loro mente a sforzi di concentrazione costanti.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari