Wednesday, May. 29, 2024

Storie

Scritto da:

|

il 1 Mar 2013

|

 

Vanessa Selbst risponde alle domande dei fan!

Vanessa Selbst risponde alle domande dei fan!

Area

Vuoi approfondire?

Vanessa Selbst è in un periodo d’oro: la sua recente vittoria all’High Roller del PokerStars Caribbean Adventure l’ha fatta salire fino alla vetta della Women’s All-Time Money List: la pro americana ha sorpassato Cathy Liebert ed è diventata la giocatrice di poker più vincente di sempre.

Come già aveva fatto Antonio Esfandiari dopo la vittoria al Big One For One Drop, Vanessa ha deciso di “mettersi a disposizione del pubblico” in quello che è uno dei format più tipici del social network atipico Reddit.com, molto seguito negli USA: un “AMA“, che sta per “Ask Me Anything” ovvero “chiedetemi qualunque cosa“. Un format che solo negli ultimi mesi ha visto protagonisti numerosi personaggi famosi del calibro di Arnold Schwarzenegger, Snoop Dogg e persino il presidente Barack Obama.

Chiunque, nelle scorse ore, ha potuto fare domande a Vanessa su ogni tema, e la Pro di PokerStars ha risposto a moltissimi quesiti con interventi lunghi e approfonditi – a differenza di “The Magician” che qualche mese fa ha tralasciato gran parte delle domande, e quando ha risposto lo ha fatto in modo pressoché telegrafico.

La maggior parte delle domande rivolte alla Selbst – la quale conosce personalmente, attraverso il fratello Andrew Selbst, uno dei co-fondatori di Reddit – sono state ovviamente riguardo al poker. Come già accennato, Vanessa non si è assolutamente tirata indietro: una delle domande più votate le chiede quale sia secondo lei il miglior poker player al mondo, e la sua risposta, senza alcuna esitazione, è “Phil Ivey, sempre stato Phil Ivey, sempre sarà Phil Ivey”. Con buona pace della pubblicità al Team Pro!

C’è anche spazio per le battute: “Cosa ne pensi di Phil Galfond? “Penso che sia un gran stronzo, perché non mi ha fatto provare nemmeno una volta lo scivolo che aveva nel suo super appartamento di New York, e ora ha venduto la casa!”

Le domande sui consigli per giocare a poker, sia Cash Game che tornei, si sono susseguite a ripetizione, e Vanessa ha dispensato pillole non troppo elaborate sul Bankroll Management e sulla scelta dei tornei da giocare. Ma il pubblico di Reddit è spesso molto esigente, e c’è stato spazio anche per le domande più “scomode”.

Uno degli utenti, ad esempio, ha chiesto spiegazioni a Vanessa su una particolare mano del Big Game nella quale ha 6-bettato all-in J7s, trovandosi di fronte ovviamente gli AA di Prahlad Friedman. Ecco la mano in questione:

httpv://www.youtube.com/watch?v=tcDx27e2Rzo

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il commento di Vanessa è autocritico: “In quel momento il mio ragionamento è stato considerare il range di 5-bet di Prahlad come super super polarizzato vista la profondità degli stack – ad esempio, anche con KK avrebbe probabilmente soltanto chiamato la mia 4-bet. Sono ancora sicura di questo ragionamento, il problema è che un range super polarizzato {AA, bluff} è comunque fortissimo se è composto da AA il 95% delle volte e bluff il 5% 😀

Uno dei miei più grandi leak è pensare che gli altri siano così pazzi come lo sono io in certi spot, e questo è stato senza dubbio un grosso errore: gli ho assegnato una percentuale di bluff molto più elevata di quella che realmente ha in questo spot.”

Un’altra domanda “delicata” riguarda la straordinaria cifra di 7 milioni di dollari, ovvero il profitto totale di Vanessa nei tornei live. Quanti di questi soldi la Pro americana ha realmente vinto?

“Questi numeri sono senz’altro esagerati, e le cifre reali dipendono molto dal giocatore: quante quote ha venduto, quanti tornei ha giocato, eccetera. Senza entrare nello specifico, dico di aver runnato decisamente bene live, soprattutto perché quando ho shippato tornei importanti non avevo mai venduto troppe quote.

Suppongo di aver giocato circa 2 milioni di dollari di buy-in: sottratti questi, le tasse e le spese di viaggio (che sono alte!) sicuramente non ho accumulato nemmeno lontanamente 7 milioni di dollari, ma per me questo numero è quasi come un punteggio in un videogame per quanto è slegato dal vero reddito di un poker player.”

Vanessa è molto aperta anche riguardo al proprio orientamento sessuale, tanto da aver inserito questa frase proprio all’inizio della sua pubblicazione su Reddit: “[oltre ad una giocatrice di poker] Sono anche lesbica, e una supporter dei diritti civili. Sono fidanzata con la mia meravigliosa partner e ci sposeremo in Agosto a New York”.

Uno degli utenti ha voluto approfondire la questione chiedendole com’è essere una donna omosessuale nel mondo del poker, e Vanessa come sempre ha risposto a cuore aperto:

Essere omosessuale è fantastico perché significa che posso avere una bellissima relazione con una donna, e inoltre significa che sono circondata da una comunità di gente davvero “cool”. Se questo significa che devo bloccare qualche “troll” in più su Twitter ogni settimana, ne vale sicuramente la pena. Nessuno che sia davvero intelligente mi ha mai dato alcun problema!

La sfida più grande è la percezione altrui. Come lesbica “mascolina”, la gente tende a vedermi come cattiva e aggressiva. Alcune volte lo sono davvero, e i media vogliono che io interpreti questo ruolo, quindi è il modo in cui vengo rappresentata la maggior parte delle volte. Onestamente credo che se la gente mi vede e mi caratterizza come “sempre incazzata“, questo è dovuto a quel che i media mostrano di me, e degli stereotipi che esistono riguardo alla mia identità sessuale. Questa è senza dubbio la sfida più grande per me.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari