Tuesday, Feb. 7, 2023

Poker Online

Scritto da:

|

il 3 Ott 2013

|

 

Sospetti sui tre tedeschi del podio WCOOP: multiaccounting?

Sospetti sui tre tedeschi del podio WCOOP: multiaccounting?

Area

Quello che è iniziato con qualche battuta scherzosa potrebbe diventare un caso di grossa polemica per il mondo del poker online. I tre tedeschi superstiti nel Main Event delle WCOOP forse hanno dato troppo nell’occhio, soprattutto dall’altra parte dell’Atlantico. Considerando che gli europei sono ritenuti da molti ancora “esseri inferiori” per il poker, il fatto che tre tedeschi si siano piazzati al top del torneo di poker online più importante dell’anno ha sollevato qualche sospetto.

I motivi, in ogni caso, vanno al di là della sola nazionalità dei tre giocatori. Nei forum dove si commentava il Final Table praticamente tutti erano d’accordo sul fatto che “Playinwasted”, il giocatore che alla fine ha vinto, fosse il più scarso di tutti. Non sarebbe comunque il primo caso di un grande torneo vinto da una “godrun” e a più di uno sarà venuto in mente il clamoroso caso di Jamie Gold, campione del Main Event delle WSOP nel 2006 e poi praticamente mai più visto.

Per alimentare i sospetti c’era chi indagava nella propria database per concludere che “‘Playinwasted’ è un regular fish degli Heads-Up di 100$“. Ma chi è “Playinwasted”? Non si sa, non ci sono ancora un nome e un cognome dietro a questo nick e questo certamente non aiuta a chiarire la faccenda.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Lo stesso “Playinwasted” ha contribuito (forse involontariamente) a far crescere i sospetti con dei messaggi sulla chat all’inizio del Final Table che possono essere un po’ ambigui. Mentre Johnny Lodden faceva gli auguri a quelli che erano arrivati al FT, “Playinwasted” parlava di un certo team chiamato “GatsbyKempinho” e parafrasava la famosa cita del calciatore Gary Lineker: “Il poker è un gioco a 52 carte dove sempre vincono i membri del Team Gatsby Kempinho“.

Alcuni dei giocatori che hanno manifestato con più concretezza la possibilità che dietro ai tedeschi ci fosse un caso di multiaccounting sono stati Carter Swidler e Christian Harder. Il primo ha scritto direttamente su un forum: “E’ troppo ovvio che ‘Playinwasted’ e ‘SwissCantMis’ sono il caso più eclatante di multiaccounting che abbia mai visto“. Harder è stato più ironico ma ha lasciato un tweet che non lascia dubbi sui suoi pensieri:

Vedremo quindi se alla fine questi sospetti si trasformano in un’accusa concreta e se PokerStars decide di indagare su questo caso che interessa direttamente anche il nostro Giuseppe Polichetti, quarto classificato per una vincita di quasi 600.000$.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari