Friday, Jan. 28, 2022

Poker Online

Scritto da:

|

il 5 Dic 2013

|

 

‘Big Tilt Freeroll’, ‘olhack’: ‘Sono un grinder albanese e ho vinto io il torneo dei record!’

‘Big Tilt Freeroll’, ‘olhack’: ‘Sono un grinder albanese e ho vinto io il torneo dei record!’

Area

Vuoi approfondire?

Ne ha messi in riga 17.922. Anche me che, come tutti gli altri, vedeva nel ricchissimo freeroll ‘Big Tilt’ un’occasione unica per moltiplicare il bankroll, con nessuno sforzo economico. Lui c’è riuscito e, spinto dalla curiosità di sentire cosa si prova a vincere il freeroll più grande della storia online italiana, ho cercato in tutti i modi di capire chi fosse e ci sono riuscito. La mia piccola vittoria, che ripaga quel flush draw non chiuso di cui son stato ‘vittima’ nel torneo.

‘olhack’ è un giovane grinder albanese, cresciuto a Verona, città che ama, ma attualmente residente a Firenze, città nella quale sta ultimando gli studi universitari in informatica, anche se il poker, negli ultimi anni, è entrato in modo prepotente nella sua vita.

‘olhack’, ancora simpaticamente bersagliato su Facebook dagli amici che ‘pretendono’ almeno una bevuta, è ancora in fibrillazione per la vittoria ottenuta, nonostante non sia proprio l’ultimo arrivato, pokeristicamente parlando.

IPC: C’ero anch’io al ‘Big Tilt’. Domanda da 1 milione di dollari: come si fa a vincere un torneo da 18.000 persone?

‘olhack’: Ciao Marco! Vincere un MTT così grande è una cosa unica, sia per il numero di giocatori sia per la cifra vinta: investendo 0€ mi sono portato a casa infiniti buy-in. Come l’ho vinto? Difficile dirlo, credo solo di essermi giocato bene la mia chance. Il field, poi, era molto più soft di quello che son solito affrontare, dunque l’esperienza mi ha aiutato molto.

IPC: Hai pochi giochi su Pokerstars, sei, dunque, un giocatore occasionale?

‘olhack’: Ho pochi giochi su Pokerstars perché gioco cash game su PokerYes, room che reputo la migliore sia come promozioni sia come sistema di rake back per i grinder. Ma adoro gli mtt per il fascino che hanno e per i premi che fanno sognare chi li gioca, per questo partecipo a tutti i tornei più importanti del ‘.it’, soprattutto la domenica e il lunedì.

IPC: C’è stata una mano chiave o qualche situazione a tuo favore che ti hanno fatto credere che avresti potuto farcela?

‘olhack’: Per vincere un torneo da 18.000 persone non ho avuto una sola mano chiave, impossibile. Ho vinto i flip giusti, ho giocato in modo standard l’early stage, poi, grazie alla mia esperienza, ho cambiato la marcia e aggredito di più quando i premi salivano e gli avversari hanno cominciato a chiudersi di più: ho vinto molti piatti uncontested e preso il controllo della situazione al tavolo.

IPC: Chiaramente sei un giocatore sconosciuto: chi si ‘nasconde’ dietro a ‘olhack’ nella vita di tutti i giorni?

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

‘olhack’: Sto finendo gli studi in informatica, è ciò che voglio fare da grande. Da quattro anni, però, il poker è la mia occupazione principale.

IPC: Mi ha colpito che non abbiate cercato un deal al final table: eravate, comunque, tutti appagati e contenti?

‘olhack’: A dir la verità, durante il final table, mai si è parlato di deal che, comunque, non avrei accettato: mi sentivo una spanna sopra gli altri, ai quali faccio i miei complimenti, e volevo giocare solo per i massimi.

IPC: Hai vinto più di 10.000€: investirai nel poker oppure hai altri progetti?

‘olhack’: E’ una bella somma e di progetti, nella vita, ne ho tanti. Sicuramente farò una bella vacanza e userò una parte della vincita per salire di livello nel poker.

IPC: Hai condiviso la gioia, alle sette di mattina, con qualcuno oppure hai festeggiato solo soletto a colazione?

‘olhack’: Ho svegliato, dopo l’ultimo river, la mia ragazza e abbiamo festeggiato insieme. Mi ha fatto, chiaramente, tanti complimenti per il successo!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari