Wednesday, Jul. 6, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 21 Ago 2014

|

 

Daniel ‘Jungleman12’ Cates al centro di una bufera: avrebbe assoldato un sicario per riscattare un debito di gioco!

Daniel ‘Jungleman12’ Cates al centro di una bufera: avrebbe assoldato un sicario per riscattare un debito di gioco!

Area

Vuoi approfondire?

Le cose stanno andando molto bene per Daniel ‘Jungleman12‘ Cates, che si sta sicuramente segnalando come uno dei migliori giocatori nei tavoli di cash game high stakes, soprattutto su Full Tilt dove ha raccolto finora ben 3 milioni di dollari dall’inizio dell’anno. Ma su altre frontiere il giocatore statunitense non si sta trovando troppo bene, a giudicare dal duello dialettico che ha avuto con un altro regular del cash game high stakes, ovvero Noah ‘Esclusive‘ Boeken.

Direttamente da una chat di un tavolo di cash game heads-up, in corso di svolgimento su PokerStars, non si sono fatti mancare gli scambi di accuse tra i due giocatori, con Cates, noto sul server della poker room della picca col nickname ‘w00ki3z‘ che avrebbe detto a Boeken di avere la sensazione che Patrick Antonius stesse giocando, o comunque avesse giocato accedendo dal profilo del noto grinder olandese.

Non si è fatta attendere la risposta, piuttosto piccata, da parte di ‘Exclusive‘, il quale si è prima difeso dalle accuse di cheating formulate da Cates (“lo dici solo quando giochi male“, avrebbe scritto), per poi rilanciare con un’accusa ben più grave di quella esposta dal suo collega made in USA. Boeken ha infatti fatto cenno, sulla chat, a un sicario che ‘Jungleman12‘ avrebbe assoldato per riscattare un debito di gioco maturato con un giocatore, la cui identità è almeno al momento sconosciuta.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Stando alla dinamica della chat tra i due grinder, Cates non avrebbe negato l’esistenza di un personaggio da lui stesso inviato a riscattare i debiti di gioco, ma al momento la situazione resta particolarmente delicata e difficile da decifrare, pertanto attendiamo maggiori informazioni sulla vicenda per fare chiarezza in merito. Sta di fatto che Boeken potrebbe aver scoperchiato un clamoroso Vaso di Pandora, mettendo nei guai uno dei giocatori più in forma di questo 2014.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari