Monday, Sep. 26, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Ago 2014

|

 

Quantum Reload fa ancora discutere, Allen Kessler: “Boicottiamo il WPT!”

Quantum Reload fa ancora discutere, Allen Kessler: “Boicottiamo il WPT!”

Area

Argomenti correlati

Solo qualche giorno fa vi abbiamo parlato del Quantum Reload, la nuova formula che presto verrà introdotta in alcuni eventi World Poker Tour.

Questa modalità permette di registrarsi a un MTT anche nelle fasi avanzate del torneo entrando con uno stack in average a fronte, ovviamente, del pagamento di un buy-in più elevato.

Al momento non pare ci sia una possibilità concreta che il QR venga introdotto in Italia e per questo, qui da noi, ancora se n’è parlato poco, a differenza di quello che invece sta accadendo in America.

Negli ultimi giorni, infatti, proprio in vista del primo Main Event della nuova stagione WPT, in scena al Bicycle Casino di Los Angeles, è scoppiata una vera e propria protesta che dal forum 2+2 è rimbalzata anche sui più famosi social network, destando l’attenzione anche del TD Mo Fathipour, organizzatore del torneo e teorizzatore del Quantum Reload.

Ma andiamo con ordine. Il poker pro Allen “Chainsaw” Kessler, qualche giorno fa, ha scritto un lungo post sulle pagine di 2+2 in cui annunciava che non avrebbe più giocato alcun evento al Bicycle Casino, proprio a causa del QR, che a suo avviso avvantaggerebbe non solo i giocatori più esperti, ma anche quelli con più possibilità economiche, scoraggiando invece i giocatori amatoriali.

Kessler ha invitato chiunque ritenesse questa modalità poco equa a boicottare gli eventi del ‘Bike’, e già molti dei più importanti pokeristi al mondo avrebbero appoggiato la sua iniziativa. Queste le sue parole:

Questa modalità crea un divario tra chi ha e chi non ha. I giocatori che lottano per farcela il primo giorno alla fine dovranno affrontare una nuova ondata di giocatori esperti con uno stack, spesso, anche superiore al loro. Immaginate di essere in un torneo e aver eliminato un avversario difficile come Brian Rast. Siete di poco sotto l’average, ma siete comunque contenti di essere arrivati magari al day 2 e aver fatto fuori un osso così duro. Il secondo giorno, tuttavia, vi ritrovate al tavolo con Brian Rast che ha anche più chips di voi dopo che l’avete eliminato nel day 1”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Le risposte non si sono fatte attendere con molti pro che hanno appoggiato la causa. Tra tutti Steve Gee, Craig Chait, Mark Provenzano, Raymond Davis e Jonathan Little, secondo i quali questa modalità non farebbe altro che aumentare i profitti dei casinò.

Più conciliante invece la posizione di Matthew Salsberg, che vede il QR come un’opportunità di gonfiare ulteriormente il prizepool.

La risposta del TD del ‘Bike’ Mo Fathipour non si è fatta attendere ed è stata affidata sempre al forum americano:

L’economia del poker è in continua evoluzione. Ogni anno ci sono centinaia, se non migliaia, di tornei di poker in tutta la nazione e il mondo. I giocatori hanno sempre una scelta sugli eventi che scelgono di giocare sulla base di buy-in, prestigio, e la posizione. Questo concetto QR recente è stato un enorme successo per il Bicycle Casino in tutta la nostra serie di tornei ed è ora un’opportunità per i giocatori del WPT di provare questa nuova formula che aumenta molto i premi e permette a qualsiasi player di giocarla: dall’amatoriale al più esperto, da quello con un grosso bankroll a quello che vuole spendere meno. Il day 1 può essere visto come se fosse un satellite di qualificazione al day 2, dove comincia il torneo vero e proprio”.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari