Friday, Aug. 12, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 8 Ott 2014

|

 

Vito ‘w1llyss’ Barone e il golf: “Come nel poker, l’equilibrio interiore è fondamentale per giocare bene!”

Vito ‘w1llyss’ Barone e il golf: “Come nel poker, l’equilibrio interiore è fondamentale per giocare bene!”

Area

Vuoi approfondire?

Ai tavoli da poker Vito ‘willyss’ Barone, vero e proprio ‘collezionista’ di VPP in carriera (sta cercando di raggiungere quota dieci milioni su PokerStars), non ha nulla da dimostrare, dato che è uno dei grinder più rispettati in Italia.

C’è un’altra disciplina però che, nell’ultimo anno sta mettendo veramente alla prova il team pro online PokerStars, visto che dopo il salto con l’asta è riconosciuta come la più difficile in assoluto da un punto di vista squisitamente tecnico: stiamo parlando del golf.

barone

Vito impegnato a imbucare un putt

 

Seppur sia migliorato molto in questi mesi, con ferri e palline Barone è tutt’altro che ‘Supernova Elite’, ma non fa mistero di cercare costantemente di migliorarsi, esattamente come prova a fare quotidianamente ai tavoli verdi.

Aggiornando così il proprio blog personale su PokerStars, Vito si è divertito a evidenziare i punti in comune di due discipline apparentemente lontanissime tra loro, ma accomunate sicuramente dall’importanza del ‘mindset’ per raggiungere gli obiettivi prefissati.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“I nemici principali di entrambi gli sport – scrive ‘w1llyss’sono l’ansia, la paura, ma anche la troppa fiducia in sé stessi. L’equilibrio interiore è fondamentale. Se abbiamo uno stato d’animo negativo, rischiamo di commettere gravi errori che potrebbero compromettere la partita. Può succedere che la paura di perdere ti faccia giocare in modo troppo conservativo, oppure che la rabbia ti faccia giocare in modo troppo aggressivo. Nel golf aggredire una buca vuol dire effettuare dei colpi fin troppo rischiosi per cercare di concluderla con lo score più basso possibile, scelta che nel lungo periodo è -ev, come nel poker lo è inseguire un progetto investendo troppo o cercare di bluffare contro giocatori che non foldano troppo spesso”.

Quello che aiuta la tenuta mentale, comunque, è anche un costante e attento allenamento che, nel poker come nel golf, deve essere affidato alla sapienza un ‘coach’. Niente improvvisazione e discontinuità, quindi, se si vuol provare a eccellere in due discipline tanto complesse.

“La fiducia in sé stessi deriva da una tecnica appropriata e un lavoro costante. Il supporto di un buon maestro è fondamentale come lo studio e l’essere seguiti da un coach nel poker. L’allenamento nel golf è equiparabile allo studio nel poker: senza di essi non si raggiunge alcun obiettivo!”.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari