Saturday, Oct. 23, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 2 Mar 2015

|

 

Caos scommesse durante i Mondiali: restituito un milione a Dan Cates

Caos scommesse durante i Mondiali: restituito un milione a Dan Cates

Area

L’estate del 2014 è stata torrida per Richard Yong e Paul Phua, e non tanto per le alte temperature fatte segnare tra giugno e settembre.

Erano infatti loro i principali accusati di un giro di scommesse illegali, avvenute durante i Mondiali di calcio disputati in Brasile.

Per loro due, e per altri sei imputati, sono arrivate delle pene severe ma anche il sostegno (non solo morale) da parte di alcuni loro amici, molto noti nel mondo del gambling e del poker.

Tra questi si sono segnalati soprattutto Phil Ivey e Daniel Cates, i quali non hanno perso tempo a sborsare cifre astronomiche per contribuire al pagamento della cauzione per liberare Yong, Phua e gli altri sei finiti in carcere.

E nelle ultime ore, ‘Jungleman12‘ ha ricevuto una buona notizia, visto che Richard Yong è stato rilasciato senza il bisogno di pagare la cauzione, pertanto a Cates verrà restituito il milione di dollari  da lui “investito”.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Daniel ha celebrato così la notizia del risarcimento del milione di dollari, al quale ne vanno aggiunti 63 di “interessi” in base al periodo di detenzione di Yong, ovvero sei mesi:

A questo punto, anche Phil Ivey attende buone notizie dal Governo, visto che ha prelevato un milione di dollari dal proprio conto in banca per contribuire alla libertà di Yong.

Per la cronaca, Paul Phua e il figlio, a differenza degli altri imputati, dovranno invece essere giudicati davanti a una Corte.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari