Saturday, Jun. 19, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 8 Mag 2015

|

 

Lezioni di poker al liceo scientifico: il nostro Davide improvvisato prof durante l’autogestione!

Lezioni di poker al liceo scientifico: il nostro Davide improvvisato prof durante l’autogestione!

Area

Vuoi approfondire?

Tornare nelle aule del liceo in cui mi diplomai dieci anni or sono fa sempre un certo effetto. Farlo vestendo i panni da professore è un qualcosa di unico.

Farlo insegnando ai ragazzi cosa sia il poker sportivo è semplicemente una figata.

Questa mattina ho realizzato uno di quei piccoli sogni che cullavo da tempo: salire in cattedra e raccontare ai più giovani della mia passione.

L’autogestione prevista per questo week-end – 8/9 maggio – era dunque l’occasione perfetta per cogliere questo spot.

In accordo con i capi d’istituto sono dunque riuscito a promuovere un corso intitolato “Poker Sportivo: le basi strategico-matematiche di uno skill game!”

Il titolo, insolitamente riuscito, anticipa piuttosto chiaramente gli argomenti focali che ho trattato stamani davanti ad una trentina di ragazzi.

Regola numero uno: il Texas Hold’em in formula torneo è un gioco di abilità. L’alea incide solamente sul breve periodo.

Ecco, far capire ai ragazzi cosa fossero alea e breve periodo non è stata la cosa più facile del mondo, ma gli occhi di alcuni tradivano un sincero interesse mentre il sottoscritto cercava di tradurre il concetto nel modo più semplice possibile.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Regola numero due: la matematica conta, eccome!

Dopo aver spiegato “alla meglio” – ci sarò riuscito? – le basi del gioco, ho dunque provato ad analizzare concetti elementari come il calcolo degli outs.

Le facce sveglie degli astanti mi hanno suggerito di andare oltre e provare con le pot odds e implied… mi sono limitato ad accennare le prime.

Facendo riferimento al “Nuovo Poker” di Flavio Ferrari Zumbini, sono poi passato al capitolo relativo alle dinamiche pre-flop, sottolineando l’importanza del concetto di posizione nel Texas Hold’em.

Dopo più di un’ora e mezza di chiacchierata, i ragazzi, incuriositi, mi hanno chiesto quale fosse il mio vero lavoro: la delusione alla risposta giornalista, e non giocatore, è parsa evidente.

Nella giornata di domani proveremo a fare qualche esempio pratico, sfruttando un mazzo di carte e cercando di capire le dinamiche ABC di questo meraviglioso giochino… 🙂

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari