Thursday, Oct. 6, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 8 Set 2015

|

 

Seconda edizione dell’Italian Big Game: Valerio Città è il primo loose cannon, della partita anche Savinelli

Seconda edizione dell’Italian Big Game: Valerio Città è il primo loose cannon, della partita anche Savinelli

Area

Vuoi approfondire?

Con la tappa dell’Italian Poker Tour in programma a Nova Gorica il 10-14 settembre, si avvicina anche la seconda edizione del Big Game Italia.

Se non vedete l’ora di scoprire se anche questa edizione sarà accesa e darà origine ad epiche battaglie -come quella memorabile tra Dario Sammartino e Christian Favale– possiamo già darvi qualche anticipazione.

Intanto al posto di Cristian ‘dratios’ Gammino troveremo come loose cannon (l’outsider a cui verrà pagato il buy-in da PokerStars) Valerio ‘Steinerbest’ Città.

Abbiamo sentito il primo qualificato online per farci dare qualche impressione a caldo:

“Mi è servita ovviamente una buona dose di fortuna, non tanto per aver vinto il satellite finale da 32 partecipanti, quanto per essere riuscito ad arrivare quarto su quasi 1.500 persone al satellite all in Shootout! Mi credete se vi dico che ho esultato solo per un secondo quando ho vinto? Poi ho pensato ‘Ed ora che faccio?’ Ho cominciato a pensare a come organizzarmi con il lavoro, la musica, gli impegni… alla fine sono riuscito ad esserci (o almeno DOVREI esserci!)”

Una dose di fortuna e un po’ di organizzazione hanno permesso a questo tastierista progressive metal di partecipare a questa occasione unica nella vita. Andiamo a conoscere chi è il giocatore che si nasconde dietro al nick ‘Steinerbest’:

“Direi che pokeristicamente sono una persona qualunque… gioco microstakes con il nick ‘Steinerbest’ per lo più ABI 7,5, ma non mi dispiace il cash, ho grindato zoom NL25 e per un po’ Heads-Up NL50. Mi diverto studiando un po’ di testi in materia e facendo review con altri appassionati più o meno bravi attraverso i forum e facebook. Tra il 2013 ed il 2014 ho giocato un po’ dal Lussemburgo con il nick ‘Segretese’ facendo un po’ di esperienza con field molto diversi da quello italiano.”

I grafici di Valerio

I grafici di Valerio

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Per risponderci alla domanda: “Che aspettative hai su questo Big Game?” Valerio ci ha offerto due interpretazioni: quella cruda e reale e quella dolce ed utopica:

“Le mie aspettative reali sono di scendere lentamente per perdere tutto qualche mano prima della fine… in fondo non mi scontrerò con giocatori qualunque. Quella dei miei sogni è outplayare Sammartino, vincere un piattone e portare a casa soldoni… Ho scelto l’impossibile lo so! Un po’ di timore lo provo ad affrontare quel tavolo, ma al contempo ho forti stimoli a giocare il mio A-game e se manterrò la concentrazione credo di poterci riuscire. Poi le carte aiutano di certo… Penso che dovrò superare l’emozione iniziale di essere lì sotto gli occhi delle telecamere, ma in fondo non sarò seguito da milioni di telespettatori quindi dovrei rientrare presto in carreggiata! Penso che guarderò di nuovo il precedente Big Game per cercare di prepararmi a ciò che mi aspetta.”

La seconda preview arriva direttamente da Carlo Savinelli. Il campano ci ha confermato che prenderà parte al prossimo Big Game Italia nonostante il format non lo attiri più come un tempo:

“In generale il format non mi fa impazzire, ora spiego il perché: anni fa quando si organizzavano partite del genere si giocava 8-handed e con almeno 3 business-man in media. Ora si gioca 6-Max e con tutti professionisti, spesso gli stessi Loose Cannon sono ottimi giocatori come Bernardini. Quindi tutto questo rende meno appetibile il format se lo si vuole considerare in termini di EV. Stessa cosa per quanto riguarda la visibilità che oggi sposta meno di ieri in ottica sponsor. Una criticità è’ anche la breve durata che non consente la creazione di chissà quale flow. Detto questo vi chiederete perché ho deciso di partecipare… Partecipo perché credo che nessuno abbia edge su di me Cash Game live in questo tipo di partita e credo di averne io su circa l’80% dei partecipanti. Guardando la lista dei partecipanti se dovessi dire che temo qualcuno risponderei sinceramente di no, ma se la domanda fosse chi eviterei, allora sicuramente Dario Sammartino, che in assoluto è quello che stimo di più. Credo che la partita sia tutta intorno al Loose Cannon contro il quale si creerà il flow”

In effetti gli avversari non sono proprio i più semplici da battere: alcuni sono gli stessi già visti all’Italian Big Game di Saint Vincent!

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari