Tuesday, Mar. 9, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 20 Nov 2015

|

 

Sbollare il tavolo finale del Main Event Icoop coi Re crackati: il racconto di Ye ‘cinoverona’ Yichuan

Sbollare il tavolo finale del Main Event Icoop coi Re crackati: il racconto di Ye ‘cinoverona’ Yichuan

Area

Vuoi approfondire?

Giocare quasi 12 ore online il day 2 di uno degli eventi maggiori del panorama pokeristico italiano, dopo aver preso parte il giorno precedente al day 1.

Mettere in fila oltre 7.000 giocatori e essere a una eliminazione dal tavolo finale.

Spillare KK da under the gun e trovare l’all in del grande buio. Dopo il call essere molto contenti perchè l’avversario gira AQ e non vuoi solamente vedere un asso scendere.

La fine della storia è riassunta nella mano che andiamo a vedere:

 

 

Sono due donne al flop a condannare “cinoverona” che diventa la bolla del final table del Main Event ICOOP di Pokerstars.

Un incredibile scoppio che sposta sicuramente la carriera di qualsiasi giocatore di poker online.

Dalla possibilità di lottare da chipleader al final table a un amaro decimo posto per “soli” 4.730,79€.

E’ quello che è successo a Ye Yichuan, colui che si cela dietro il nickname “cinoverona”, giocatore veneto noto nel circuito live che gira intorno al casinò di Venezia.

“Faccio solo rari eventi online, diciamo i maggiori. Nell’ultimo anno avrò fatto 3/4 tornei”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il giocatore veneto ci racconta il suo main Event Icoop conclusosi a un passo dal final table:

“Il torneo al day 1 è andato in modo standard, ho chiuso a ridosso dell’average. Al day 2 sono partito bene portandomi sopra average già dall inizio e a metà serata ero nella top 5 con tanta action nelle prime due strade e con pochi showdown senza praticamente rischiare mai. A 30 left se non sbaglio mi trovavo addirittura chipleader con circa 5 milioni di chips e lì ho trovato il mio giustiziere “lo squalo” ed è stato un massacro, perchè ho perso 3 spot importanti contro di lui e uno contro l’altro veronese che avevo alla sinistra. Il mio stack si è ridotto notevolmente ma nonostante tutto mi tengo in linea di galleggiamento a 18 left da strashort con 7 big blind. Riesco però a riportarmi a ridosso del Ft con 30bb esprimendo un poker praticamente perfetto.”

Le sensazioni di Ye a questo punto erano molto positive anche perchè non vedeva avversari in grado di impensierirlo, anche per il fatto di non essere sicuramente money scared:

“Dopo il  double up miracoloso con 55 contro 44 che mi ha portato a 3 milioni le sensazioni erano ottime, ero sicuro che sarei riuscito a spaccare il torneo. Ho trovato difficoltà contro il giocatore noreply, mentre contro il veronese in posizione su di me ero parecchio confident: ha vinto un colpo su di me in bvb dove floppo colore nuts con AT e lui mi insegue e chiude full runner con middle pair senza draw, ma sapevo che sarebbe stata solo questione di tempo e avrei intrappolato sia lui che lo squalo, che solo grazie alla dea bandata è riuscito a strapparmi chips in quei 3 spot, oltre naturalmente alla bolla del final table.

Credo per i miei avversari la run sia stata sicuramente fondamentale, senza quella avrebbero sicuramente preso solo le briciole. In tutto il torneo io non ho mai vinto un colpo allo showdonwn da sotto, che è una cosa davvero strana in un torneo con questo numero di iscritti. Ma nonostante tutto ero arrivato lì prontissimo a spaccare il tavolo finale. Certamente ho avuto anche io la mia run cioè quella strana cosa di non essere stato scoppiato allo showdown quando partivo davanti fino a quel momento.”

L’amarezza per l’importante scoppio sul più bello è stata focalizzata dal player veneto solo nel giorno successivo.

“Erano le 6 del mattino ed ero parecchio stanco nonostante io sia un nottambulo, ma probabilmente non essendo un grinder non sono abituato a tutte quelle ore davanti al pc. Il primo pensiero è stato ” pazienza ci hanno sculato”, la stanchezza ha fatto si che non avevo nemmeno le forza di arrabbiarmi. Poi il giorno dopo mi sono accorto che ballavono tanti soldini e che quel colpo mi è costato parecchio. Non ho comunque nemmeno troppo rammarico visto che ho giocato bene e il mio unico pensiero era rivolto ai 90.ooo € del primo premio: non ho mai guardato gli scalini del payout, non avrei preso nessuna considerazione di deal qualora ci fossimo trovati lì. Penso che sono l’unico che non avrebbe sentito la cifra al Final Table.”

Ye Yeichuan dimostra lo spirito giusto per affrontare i tornei che spesso regalano grandi gioie ma possono anche regalare immensi dispiaceri:

“Logicamente un po’ di amarezza il giorno dopo l’ho sentita, fa comunque sempre comodo almeno 50.000 € in tasca in più investendone solamente 250. I prossimi torneo giocherò comunque sempre così, per i massimi, d’altronde mi sono iscritto a questo torneo online solo per questo motivo.”

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari