Tuesday, Nov. 30, 2021

Strategia

Scritto da:

|

il 26 Lug 2016

|

 

Alec Torelli: “Come ci si comporta quando siamo card dead per ore?”

Alec Torelli: “Come ci si comporta quando siamo card dead per ore?”

Area

Quando giochiamo a poker, può succedere qualcosa peggiore che perdere?

Beh, ovviamente dipende, quando si perde possiamo essere tristi, arrabbiati, ma almeno non ci possiamo lamentare dell’action e dell’adrenalina. La parte “ludica” è ancora soddisfacente nonostante le perdite.

Quando invece siamo card dead per lungo tempo… quello è proprio frustrante!

A tutti è capitato di passare orbite e orbite senza vedere una mano decente, conoscete bene la sensazione. Siete al tavolo, non vedete l’ora di entrare in gioco, ma la mano migliore che avete ricevuto è Q-3 off. Da UTG.

Da questa situazione a volte può nascere anche una specie di tilt che porta ad entrare in gioco con mani che di solito folderemmo, ed è inutile dire che questo è soltanto dannoso.

Alec Torelli è pronto a darci qualche suggerimento su come comportarci al meglio quando ci troviamo in questa situazione.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Ho giocato tonnellate di mani nella mia vita, e ovviamente anche a me è successo di essere completamente card dead per ore ed ore. È brutto perché ti senti disarmato, magari sei al tavolo contro dei fish e non vedevi l’ora di vincere i loro soldi, ma le carte non te lo permettono. Questo poi può creare uno scenario anche peggiore: magari aspetti la mano a lungo, la trovi, la giochi e perdi, e lo sconforto si fa ancora maggiore, mentre gli avversari percepiscono la tua debolezza e ti mettono sempre più in difficoltà.”

Cosa fare allora? Regola 1: allenare la pazienza.

“La prima cosa ovviamente è che bisogna essere pazienti. E questo è utile da imparare, perché non serve solo quando siamo card dead, è una cosa fondamentale nel poker in generale. Prima di tutto razionalizziamo cosa vuol dire perdere due ore completamente card dead: in termini di poker live saranno 50, 60 mani in cui non ci capita una buona situazione, ma può succedere anche per 200 o più! L’errore è quello di forzare l’action in questi casi, un bravo giocatore di poker sa essere paziente, e se necessario foldare 200 mani di fila. Chi spinge più del dovuto gioca in maniera non ottimale e perde soldi, e tu non vuoi essere quel personaggio del tavolo. Potrà sembrare scemo ma consiglio di sedersi ad un tavolo, magari NL2, e stare ore a foldare semplicemente tutto per allenare la propria pazienza. Anche due assi. Foldate foldate e foldate, e vedrete che quando sarete costretti a farlo dalle carte non sarà più così difficile.”

Regola 2: trasforma gli svantaggi in vantaggi:

“Non bisogna forzare le mani, ma non vuol dire che non si debba modificare il proprio gioco! Se notiamo che al tavolo c’è qualche giocatore che sta facendo caso al fatto che foldiamo sempre, e sappiamo che è un giocatore che si comporterà di conseguenza, potremo utilizzare la nostra immagine a nostro favore. Possiamo prendere dei vantaggi sui giocatori più tight e anche su quelli più bravi di noi. Se con le carte cercheremo di evitare un giocatore loose forte per concentrarci sui fish, quando non ne abbiamo (e lui avrà visto che siamo iper-tight), potremo inventarci giocate contro di lui, 3-bettarlo, e a questo punto sarà lui a foldare aspettando uno spot migliore contro uno dei fish al tavolo!” 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari