Tuesday, Feb. 7, 2023

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Ott 2016

|

 

Sul caso dei ‘bigliettini’ al Main Event WSOP i TD italiani approvano il ruling di Jack Effel

Sul caso dei ‘bigliettini’ al Main Event WSOP i TD italiani approvano il ruling di Jack Effel

Area

Vuoi approfondire?

Vi ricordate di quando a scuola si usavano i bigliettini per imbrogliare durante i compiti in classe?

Questa estate qualcuno ha provato in pratica a fare la stessa cosa durante il Main Event delle WSOP. È stato il 23enne inglese Jason McConnon, protagonista in positivo e in negativo delle puntate ESPN dedicate appunto al Main 2016.

McConnon infatti nel Day 5 si è fatto notare per un ottimo bluffone contro la francese Gaelle Baumann, mentre nel Day 6 si è parlato di lui per altri motivi.

Vi abbiamo mostrato pochi giorni fa quello che ha combinato alla sua prima mano al tavolo televisivo. McConnon si è presentato al tavolo con dei fogli che pensava di consultare tranquillamente anche durante le mani.

Evidentemente si era scritto degli appunti sui range di apertura e di push adatti al suo stack. Giustamente però il belga Kenny Hallaert ha allertato subito il TD Jack Effel.

Effel come da regolamento ha invitato McConnon a mettere via i suoi fogli durante la mano. La scenetta ha portato decisamente male poi a McConnon che ha trovato l’eliminazione in quella mano con A-Q contro 10-10.

Abbiamo chiesto ai TD italiani del WPT National di Sanremo di chiarire per noi quali sono i provvedimenti da prendere in questi casi.

Christian Scalzi spiega: “Ho visto l’intervento di Effel che ha scelto il ruling corretto. Logicamente durante le mani non puoi guardare fogli o altri supporti.

Quando non hai le carte puoi farlo ma con certi limiti. Se uno rallenta troppo il gioco per esempio leggendo un libro dobbiamo intervenire“.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

mcconnon-wsop

 

Fabiano Stefanini è sulla stessa lunghezza d’onda: “Caso singolare per un Day 6 del Main Event WSOP. Strano non tanto per il ruling applicato, che mi pare giusto,  quanto per il comportamento del giocatore.

In pratica McConnon tiene dei fogli, presumibilmente contenenti annotazioni personali, sulle gambe. Fino a qua nulla da dire, se non fosse che il giocatore pretende di poter consultare quelle annotazioni durante la mano.

Ovviamente il Floor Manager gli comunica che è possibile consultare qualsivoglia documento solo quando non si sia coinvolti nella mano in corso.

Ruling fin troppo scontato, dato che non è possibile vietare di prendere appunti, rileggerli, leggere un libro o utilizzare dispositivi multimediali se ciò non arreca disturbo al resto del tavolo e comunque nei tempi morti tra una mano e l’altra.

Sulla correttezza del fatto di poter prendere annotazioni sui giocatori al tavolo, personalmente non sarei propenso ad incentivare queste azioni.

Tuttavia, pur essendo semplice determinare chi lo fa prendendo appunti con carta e penna, è di difficile determinazione chi lo fa utilizzando un tablet o uno smartphone“.

Chiudiamo con un ultimo appunto. McConnon si era qualificato online al Main delle WSOP e il suo 78° posto da 80.721$ di premio è il primissimo ITM ufficiale in un torneo live della sua carriera!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari