Monday, Jul. 26, 2021

Scritto da:

|

il 7 Giu 2010

|

 

Phil Laak polverizza il record per la sessione più lunga

Area

Phil Laak ce l’ha fatta, non era come molti supponevano la sua solita buffonata, questa volta il suo tentativo di record per la sessione di poker più lunga è andato a buon fine: 115 ore di poker giocato senza soste ai tavoli 10$/20$ full ring del Bellagio a Las Vegas, 4 giorni di fila con pause di 5 minuti ogni ora di gioco.

Il vecchio record appartenente al giocatore inglese Paul Zimber che aveva giocato una sessione di 78 ore, 45 minuti e 41 secondi è stato polverizzato e ancor più lo è stato il record ufficiale registrato dal Guinness che apparteneva a Larry Olmsted e valeva 72 ore e 2 minuti.

L’obiettivo di arrivare alla soglia delle 80 ore di gioco è stato superato sabato notte, ma Phil aveva ancora della benzina per proseguire e ha resistito altre 35 ore filate, al suo fianco si sono alternati altri grandi campioni e amici, tra cui Men “The Master” Nguyen e Antonio Esfandiari che hanno anche preso posto al tavolo per delle piccole sessioni.

Al termine di questa strepitosa performance Phil ha dichiarato:” Avevo sempre sognato avere un record presente nel Guinness da quando per la prima volta ho letto il libro dei Guinness durante il liceo. Questa è stata un’esperienza meravigliosa anche se davvero stancante!. Ho sempre considerato mostruosa una sessione da 60 ore

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Alla fine della sessione sembrerebbe anche che Phil sia riuscito a chiudere in positivo di circa 15,000$, partito con soli 4,000$ ha deciso dopo diverse ore di allargare il suo budget portandolo a 100,000$, ma sicuramente vincere dei soldi non era il suo obiettivo primario anche perché questo nuovo record gli frutterà una ricompensa dalla società che gestisce il Guinness World Records: Laak ha già dichiarato che devolverà metà della sua vincita in beneficenza.

Adesso per Phil c’è un meritato riposo, poi lo vedremo all’opera nei tornei delle WSOP.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari