Monday, Jun. 17, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 25 Gen 2017

|

 

Che ascesa, Christoph Vogelsang! Da zero a regular del 25$/50$ di Full Tilt in un mese

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Che ascesa, Christoph Vogelsang! Da zero a regular del 25$/50$ di Full Tilt in un mese

Area

Vuoi approfondire?

Negli ultimi anni ci siamo abituati a vederlo ai tornei Super High Roller in giro per il mondo, con il suo sorriso tranquillo di chi ti dà l’impressione di avere una grande serenità interiore.

Stiamo parlando del tedesco Christoph Vogelsang, colui che nel giugno del 2014 arrivò terzo al The Big One for One Drop, incassando il premio più alto mai ottenuto finora in carriera: 4.480.000 dollari.

Ha cominciato nel 2013 a bazzicare il circuito live internazionale, ma online aveva già avuto modo di farsi conoscere, prima su Full Tilt col nickname ‘Tight-Man1’ poi su PokerStars.com nei panni di ‘26071985’ (screen name tutt’altro che originale, visto che è la sua data di nascita).

Nonostante dia l’impressione di essere un ragazzo estremamente affidabile, di certo non è consigliabile seguire gli inizi della sua carriera, quando certamente la gestione del bankroll è stata tutt’altro che ferrea: si narra che Christoph abbia fatto un paio di versamenti di appena 10$ e quattro settimane più tardi giocasse ai tavoli 25$/50$ di no limit hold’em su Full Tilt, che nel 2010 erano pieni zeppi di regular fortissimi da battere.

Conscio di aver avuto il vento in poppa in quel periodo, Vogelsang dichiarò ai colleghi di Pokerlistings nel 2014: “Penso di essere stato più fortunato del 99% degli altri giocatori…”.

Confermatosi comunque con gli anni ad alti livelli, nel 2013 era sempre presente ai tavoli in cui sedeva il ricchissimo malese Paul ‘MalACEsia’ Phua, ‘balena’ che tutti i big hanno provato a mettere KO.

In due soli giorni di battaglia, Vogelsang arrivò a toccare la straordinaria quota di 1.200.000 dollari di profit, risultando uno dei più vincenti del gruppo.

Vinse anche un pot enorme di oltre 310.000 dollari contro Doug Polk, con full house contro doppia coppia dell’americano.

Board: 3 A 8 8 9

Vogelsang: 8 9

Polk: A 9

Con un bagaglio di esperienza già invidiabile, creato appunto grazie al cash game online, il tedesco cominciò a presentarsi anche dal vivo e ottenne il primo itm a Londra, chiudendo terzo al Super High Roller EPT da 50.000£ per oltre 620.000 dollari (2013).

E’ nella capitale britannica, appunto, che vive, città in cui si è anche formato: ha infatti studiato alla prestigiosa London School of Economics.

Christoph è inoltre convinto che la fede, essendo lui un Cattolico praticante, lo abbia aiutato nella sua carriera: “Come cristiano tendi a essere ottimista, cosa che aiuta molto nel poker…”.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari