Tuesday, Nov. 19, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Feb 2017

|

 

Cinque motivi che rendono il Party Poker Millions imperdibile

Cinque motivi che rendono il Party Poker Millions imperdibile

Area

Oramai ci siamo, l’appuntamento è sempre più vicino.

A partire dall’8 marzo a Saint Vincent andranno in scena la Phase 1 e le prime due giornate di gioco del Party Poker Millions, l’incredibile evento con fase finale in programma ad aprile a Nottingham che mette in palio un montepremi garantito di oltre sette milioni di euro.

In attesa di conoscere con esattezza le date della seconda tappa italiana che si terrà a Sanremo, sempre sotto l’egida Tilt Events, vediamo i motivi per cui questo torneo è letteralmente imperdibile.

 

1 – Rapporto buy-in / garantito

Quanti tornei ricordate che con un buy-in di 660€ mettono in palio un montepremi garantito di oltre sette milioni di euro e una prima moneta di 1.180.000€? A memoria nella storia del poker c’è un solo caso analogo, quello del Colossus WSOP. Ma volare oltreoceano per giocare solo un torneo low buy-in è una scelta dall’EV quantomeno dubbio, considerate le spese accessorie. Con le Phase 1 e i Day1&2 del Party Poker Millions in programma nello Stivale, tutti i giocatori italiani hanno la possibilità di provare la vertigine di un montepremi da sogno a fronte di una spesa contenuta.

 

2 – Giocare la Phase 1 senza pagare il buy-in

A Saint Vincent ci si potrà qualificare alla Phase 1 con due FREEROLL che prevedono il pagamento di 20€ di fee e mettono in palio cinque ticket ciascuno. E non abbiamo dubbi che anche nella tappa di Sanremo ci saranno dei tornei a iscrizione gratuita che daranno la possibilità di vincere un seat per la fase preliminare. Brutto schierarsi GRATIS a un sette milioni garantiti?

 

3 – L’incredibile struttura

La giocabilità del PartyPoker Millions è davvero spinta al massimo dalla struttura innovativa. Oltre a livelli sempre più lunghi man mano che il torneo avanza (alla Phase 1 si parte con uno stack di 200bb e cambi di livello ogni 45′, che diventano 60′ al Day1 e 75′ al Day2), in ogni giornata di gioco ci sarà una sorta di ‘rewind’: il Day1 inizierà giocando gli ultimi cinque livelli della Phase1, mentre il Day2 aprirà dagli ultimi quattro livelli del Day1.

 

4 – Sfidare i super pro

Al Party Poker Millions, come è ovvio che sia per un torneo con questo montepremi, parteciperanno tantissimi super professionisti da ogni angolo del globo. A oggi sono già confermati campioni del calibro di Sam Trickett, Roberto Romanello, Liv Boeree… Ma da qui ad aprile tanti altri si aggiungeranno alla lista. Avrai dunque la possibilità di sfidare gli idoli degli appassionati di poker e chissà, magari eliminarli! Tra qualche anno avresti una bella storia da raccontare a figli e nipoti 🙂

 

5 – Entrare nella storia del poker

Per formula, struttura, rapporto buy-in/montepremi e prima moneta il Party Poker Millions è già di diritto nella storia del poker: il vincitore entrerà negli annali, e lì resterà a imperitura memoria!

 

 

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari