Monday, May. 23, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 6 Set 2017

|

 

“Ancora ci penso!” Giuseppe Contursi e uno spot da Tilt estremo al Main Event WSOP…

“Ancora ci penso!” Giuseppe Contursi e uno spot da Tilt estremo al Main Event WSOP…

Area

Vuoi approfondire?

La sera prima eravamo lì con lui. Sprizzava gioia da tutti i pori. Fino a qualche giorno prima il Main Event sembrava mera utopia. Ma per uno testardo come lui, atterrato per la prima volta a Las Vegas grazie al pacchetto conquistato con il Team Isop (Nova Gorica) un semplice evento da 1.500$ non poteva bastare.

La ricerca di quote non va come vorrebbe. Eppure lui sa che deve provarci. Così, senza pensarci due volte, s’iscrive ad un satellite da 575$. 660 iscritti e 30 entries. Un intero pomeriggio a difendere quei pochi big blind a disposizione per quella che è una ‘turbina’ a tutti gli effetti. Poi, dopo una lunga e snervante fase bolla, il grido di liberazione: Giuseppe Contursi si è appena qualificato per il torneo dei tornei.

“Non stavo nella pelle! Alla mia prima esperienza a Las Vegas… avrei giocato il Main Event! Ero davvero eccitatissimo…”

Dopo un paio di brindisi con i compagni di ventura, ‘Peppe’ ha solamente qualche ora per realizzare e ritrovare la giusta concentrazione per il torneo della vita.

Il ritorno alla realtà, ahilui, sarà brutale. Schieratosi al Day1B, il player campano non riesce nemmeno a raggiungere il dinner break…

“Probabilmente l’ho giocato davvero troppo aggro. Per timore di farmi prendere dalla paura e non riuscire a esprimere il mio A-Game, scarato dalla situazione, ho mentalmente reagito all’opposto e ho spinto probabilmente anche quando non serviva.”

Certo è che un paio di spot cui è andato incontro non sono i più semplici da digerire. Il più sick, per distacco, è quello giocato contro il ‘classico signorotto da Main Event’, un player amatoriale che, proprio come Giuseppe, sembrava però tutt’altro che scarato…

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

“Ebbene sì… è successa davvero! Il mio Tp? Direi piuttosto semplice. Dopo l’open pre, decisamente standard, ricevo il call di questo curioso personaggio da small blind e di un ex november 9 da big blind. Quando leada su quel flop e bb passa io proprio non ce la faccio a buttarle via. Anche perché fino a quel momento aveva sempre donkbettato con bottom value o draw e check/callato con un punto forte. In un torneo come il main avrei anche potuto foldare, vero, ma sono convinto di avere un range troppo più strong del mio avversario e, godendo, della posizione, credo di riuscire a condurre in porto la mano…”

Il turn è forse la street più curiosa:

“Avendo floatato flop e avendo aumentato la mia equity, sul check di oppo non posso che bettare. Molto spesso avrà qualche 9-x che forse non passerà in questa street, ma credo folderà praticamente sempre al river…”

Il river è un 5:

“Ottima! Con questa carta non può mai aver chiuso 2 pair e piazzando una bella bet passerà sicur… No, non ci credo!”

Il messere da small blind, dopo averci pensato un paio di minuti abbondanti, decide di chiamare con una coppia di 5 hittata proprio al river.

“Da quel momento in poi la mia serenità è stata svanita di colpo. Il sogno che stavo vivendo era diventato un incubo! Dopo un altro paio di spot tutt’altro che simpatici, ho inevitabilmente bustato a ora di cena. A mente fredda, probabilmente, avrei giocato in modo più conservativo, ma ormai è andata. Eppure, ancora una volta, non demordo: gli stimoli per riprovarci nel 2018 sono più forti che mai!

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari