Monday, Jun. 24, 2019

Poker Online

Scritto da:

|

il 4 Apr 2019

|

 

Quando Patrik Antonius vinse 3.7 milioni contro “Isildur1”: 10 anni fa il grande duello

Ricevi tutti i nostri articoli via email, inserisci qui

Autorizzo, ai sensi del d.lgs. 196/2003 s.m.i., l’utilizzo dei miei dati personali, anche per conto di terzi, per finalità promozionali e di marketing. Leggi l'Informativa sulla Privacy.

AutorizzoNon Autorizzo

Quando Patrik Antonius vinse 3.7 milioni contro “Isildur1”: 10 anni fa il grande duello

Area

Vuoi approfondire?

Sono passati 10 anni da una delle sfide online più agguerrite e più “costose” di sempre. Era novembre del 2009, il black friday era ancora lontano e sui tavoli high stakes cash game i mostri sacri del poker online monopolizzavano l’attenzione. Soprattutto su Full Tilt, dove l’allora misterioso “Isildur1” si stava facendo largo. Ancora nessuno sapeva il nome di questo prodigio del poker online, tanto forte e tanto rapido nello scalare livelli  ai limiti più alti.

Solo qualche tempo dopo verrà riconosciuta l’identità di “Isildur1”, alias Viktor Blom. Svedese, ma con genio e sregolatezza più latini che scandinavi. La sua storia la conosciamo tutti, ma vogliamo soffermarci su quel periodo particolare del poker online e degli high stakes in particolare. Come detto erano anni fantastici, anni d’oro, dove i comuni mortali osservavano le mille sfide fra i più forti giocatori al mondo.

In quel periodo il misterioso “Isildur1” saliva alla ribalta. Prima mettendo sotto il proprio mirino Tom ‘durrrr’ Dwan al quale “spillò” la bellezza di 3 milioni di dollari in poche sessione. Poi non contento si prese una bella vittoria anche su Ilari ‘Ziigmund’ Sahamies per un altro milione e mezzo. Insomma in poche settimane lo svedese aveva costruito un bankroll a dir poco monumentale. Ma le cattive notizie erano dietro l’angolo per lui.

Di li a poco infatti, si scontrò più volte con  Patrik Antonius, il quale memore delle bastonate prese dai suoi colleghi, affrontò con la giusta cattiveria il lungo duello nel $500-$1.000 PLO. Se l’inizio sembra sorridere ad “Isildur1”, il finlandese non si da per vinto e ricuce il gap, piazzando un poco alla volta il sorpasso. Un sorpasso che assume i contorni della vittoria, quando in una sola mano shippa al rivale la bellezza di 1,356,947 dollari: ovvero il più grande piatto di sempre in quel momento.

Viktor Blom

La sfida a quel punto pendeva tutta dalla parte di Patrik Antonius che chiuse il duello con un profitto di 3.7 milioni di dollari. Una batosta pazzesca per “Isildur1“, il quale iniziò una sorta di up and down. Quelle montagne russe che caratterizzeranno sempre la sua carriera. Qualche settimana dopo lo svedese si scontrerà con Brian Hastings, perdendo qualcosa come 4.2 milioni di dollari in 2858 mani, sempre al $500 – $1000 PLO.

Ma su quella netta sconfitta aleggia da sempre la possibile truffa perpetrata da Hastings ai danni di Blom con l’aiuto di Brian Townsend e Cole South. Pare che il trio analizzasse un database con tutte le mani giocate da Isildur1 per incrinare i suoi difetti. Una questione mai chiarita, sebbene le loro versioni differissero in qualche modo e che di fatto hanno gettato parecchie ombre su quelle sessioni.

Se “Isildur1” continuava il suo crollo verticale, Patrik Antonius si confermava invece come uno dei più vincenti di sempre e 10 anni dopo lo troviamo al secondo posto dell’All Time Money list con $11,315,548 di profitto. Al primo posto, resta imprendibile Phil Ivey con i suoi $19,242,743, mentre il podio si completa con la presenza di un certo ” jungleman12“. Daniel Cates è terzo con 10.270.847 dollari.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari