Sunday, Nov. 17, 2019

Storie

Scritto da:

|

il 8 Ago 2019

|

 

Reg Identikit – È l’anno di Andrea Cogo: Lo Special grossa soddisfazione dopo mesi di lavoro

Reg Identikit – È l’anno di Andrea Cogo: Lo Special grossa soddisfazione dopo mesi di lavoro

Area

Vuoi approfondire?

Il 2019 sembra proprio il suo anno. Soprattutto dopo il Sunday Special che ha vinto questa settimana su PokerStars.

Forse avrete già capito che parliamo di Andrea ‘thecogo’ Cogo, grinder 28enne originario di Thiene (Vicenza) ma residente da un po’ di tempo un po’ più a Nord, in quel di Trento per la precisione.

Il grafico di Andrea si sta facendo interessante su Stars e così ne abbiamo approfittato per fare due chiacchiere con lui. Ecco cosa ci ha svelato sulla sua carriera e sul suo momento:

È da parecchio tempo che gioco in realtà, ma ultimamente sono finito maggiormente sotto i riflettori. Ho cominciato a giocare con un minimo di profitto dal mese di settembre del 2012. In seguito ho avuto risultati mediocri ho smesso perché ho cominciato a lavorare in una azienda nel dicembre del 2015. Facevo lo sviluppatore software in ambito sanitario. Ho deciso di licenziarmi non avendo stimoli e ho ripreso a giocare da un paio di anni. In questo 2019 sono arrivati risultati interessanti. Un mese fa ho fatto 2° al NoS KO e ho anche fatto deal nell’Evening“.

E veniamo allo shippo dello Special: “Lunedì stavo giocando anche altri tornei e non ero molto focalizzato sullo Special, a dire il vero. Comunque sono andate bene molte cose. Ricordo che al Day 1 ero rimasto molto corto, con 5x tipo. Per fortuna ho rimontato. I reg più pericolosi sono usciti prima del final table e così non ho avuto grossi problemi nelle ultime fasi, anche se tendenzialmente chi arriva in fondo non è sprovveduto totale. È sempre difficile vincere in un field così ampio“.

 

 

Può essere la svolta questa per Andrea? Lui lo spera, ma resta con i piedi per terra: “Il premio non mi sposta molto in termini economici, ora continuerò a giocare i soliti tornei quattro sere a settimana, generalmente. Comunque il risultato è una grossa soddisfazione, frutto di mesi di lavoro. Dicono che me lo sia meritato, sebbene il concetto di merito sia strano e forse sopravvalutato nel poker“.

Apriamo il capitolo del coaching: “Attualmente sto studiando con Simone Speranza e Andrea Cigna. Sono loro i miei coach. Hanno la mia stessa visione del lavoro e ci troviamo bene“.

Sto facendo anche io un po’ di coaching. Seguo qualche ragazzo ad ABI 15 o 20. È un’attività che mi piace e aiuta anche me. Mi permette di rendere partecipi anche altre persone e dare spunti di crescita“.

Per adesso Andrea ha messo da parte il live: “Anni fa giocavo spesso a Venezia e sono stato anche un paio di volte a Las Vegas. La prima volta nel 2017 ma non ero ancora pronto. Sono tornato nel 2018. In seguito ho mollato il live e preferito concentrarmi sullo studio. Non escludo comunque di tornare a fare trasferte“.

Ora il buon Andrea vive da tre anni a Trento e ha preso anche un po’ l’accento del posto, ma va fiero delle sue origini: “Sono veneto al 100%“. Gli facciamo i complimenti e tanti auguri per il futuro!

 

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari