Friday, Nov. 22, 2019

Poker Live

Scritto da:

|

il 24 Set 2019

|

 

Poker Live, ecco le nuove regole del TDA: identità, comportamento e chips

Poker Live, ecco le nuove regole del TDA: identità, comportamento e chips

Area

Vuoi approfondire?

Il poker live è in costante aggiornamento e di conseguenza il suo regolamento. Ecco che negli scorsi giorni, nell’ultima riunione del Poker Tournament Directors Association, sono state emesse nuove regole e in alcuni casi sono state apportate delle modifiche al regolamento, per cancellare dubbi e lacune. Insomma un aggiornamento che interessa tutti i giocatori.

Molti i temi affrontati dall‘identità dei players, al comportamento al tavolo, fino a toccare un aspetto che nel corso degli anni aveva creato spiacevoli situazioni: l’igiene del giocatore. Non mancano poi riferimenti alla gestione delle chips durante la mano e altro ancora. Dunque vediamo gli aspetti fondamentali delle nuove regole introdotte nel TDA del poker live.

1 – Identità del giocatore e musica

Secondo il TDA nessun giocatore può nascondere la sua identità al tavolo. O meglio, deve essere riconoscibile a tutti. Quindi attenzione ad abusare con cappucci, cappelli e occhiali. Ovviamente tutto resta a descrizione del TD del singolo torneo, ma un eccessivo “camuffamento” non sarà più tollerato. Non solo, ma i capi di abbigliamento e gli accessori del player, non devono portare alla distrazione del tavolo o distrarre il gioco stesso.

Sarà possibile usufruire di musica e quanto altro, attraverso i vari device, ma rispettando le norme di buon comportamento. Il volume della musica ad esempio, non deve disturbare gli altri giocatori e al tempo stesso non deve essere motivo di distrazione per il giocatore: come rallentare l’azione al tavolo o essere richiamato continuamente dal dealer per ante e blinds. Sono previste penalità più severe in questi casi da parte dei floorman.

2- Attenti alle chips

Un altro aspetto importante che esce dal nuovo TDA è la gestione delle chips durante una mano. Vediamo le due nuove indicazioni date nella riunione

  • Se i giocatori hanno lasciato davanti a se delle chips di precedenti puntate, prima di aggiungere altri gettoni, devono indicare verbalmente la loro successiva azione. In modo da non creare confusione con le fiches. L’azione verbale resta sempre la più gettonata, proprio per evitare equivoci o quanto altro.
  • Se invece un giocatore, dopo aver puntato in precedenza, subisce un raise e toglie dal tavolo le fiches che aveva utilizzato nell’azione precedente, è a sua volta vincolato a due scelte: o il call al rilancio, oppure un nuovo raise. Non è assolutamente contemplato il fold.

Dunque attenzione a come muovete le vostre fiches durante una mano. Evitate continui spostamenti dei gettoni utilizzati per la puntata e nel caso lasciate che sia il dealer ad autorizzarvi. L’azione verbale resta sempre la miglior soluzione onde evitare errori, incomprensioni o situazioni borderline.

3 – Comportamento al tavolo

Questo nuovo passaggio del TDA si ricollega in qualche modo al punto 1, ma approfondisce anche altri aspetti. I giocatori sono tenuti sempre ad avere un comportamento ineccepibile al tavolo. Non disturbare gli altri players con rumori, eccessiva parlantina, non toccare senza apparente motivo un rivale, così come carte o chips degli altri giocatori: regole sempre più ferree per chi muove senza autorizzazione i gettoni di altri stack.

Tolleranza vicina allo zero per chi rallenta in maniera volontaria il gioco, per chi abusa puntualmente di lunghi tempi decisionali e per chi non attende il suo turno per fare azione. Inoltre i giocatori devono tenere ben visibili le carte durante la mano, così come i gettoni che compongono il proprio stack. Infine, un paragrafo è dedicato all’igiene personale del singolo giocatore. Tutti i giocatori sono tenuti ad un minimo decoro e la loro igiene non deve in qualche modo creare problemi al tavolo.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari