Il Coronavirus blocca anche il WPT Vietnam, poker live in ginocchio in Asia | Italiapokerclub

Thursday, Apr. 2, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 15 Feb 2020

|

 

Il Coronavirus blocca anche il WPT Vietnam, poker live in ginocchio in Asia

Il Coronavirus blocca anche il WPT Vietnam, poker live in ginocchio in Asia

Area

Vuoi approfondire?

Anche il World Poker Tour alza bandiera bianca in Asia. Il Coronavirus, dopo aver fatto cancellare la tappa inaugurale delle Triton Series, fa saltare anche la prova in Vietnam del WPT.

La tappa era prevista per il prossimo mese, ma la situazione di emergenza ha suggerito all’organizzazione di bloccare la prova. E non è la sola data che salta per il circuito americano che da qualche anno ormai gravita con tantissimi appuntamenti nel continente asiatico.

Oltre al WPT Vietnam, saltano anche le prove del WPT Taiwan e quella del WPT Philippine. Per il momento tutto viene spostato verso maggio, ma potranno subire ulteriori rinvii se la situazione del Coronavirus non dovesse migliorare nelle prossime settimane.

Il comunicato del WPT

Ovviamente l’ufficialità del rinvio delle varie prove del WPT, arriva direttamente dalla stanza dei bottoni del World Poker Tour. Un comunicato stampa conferma lo stop dei tornei in Asia a causa del Coronavirus.

Siamo giunti alla conclusione che per il WPT la situazione migliore è quella di prendersi una pausa dagli eventi in Asia nei prossimi tre mesi, o fino a quando non sarà possibile determinare un quadro più chiaro sulla diffusione del Coronavirus e sulla capacità di tenere in sicurezza gli eventi”

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Di conseguenza, annulleremo il nostro evento WPT Vietnam della stagione XVIII e rimanderemo l’evento inaugurale WPT Taiwan dal 14 al 24 maggio, che diventerà il nostro evento finale della stagione XVIII, in vista del POY Asia WPT 2020″. 

Chiediamo ancora una volta la vostra comprensione per questa decisione, poiché riteniamo che sia meglio dare ai giocatori una sicurezza sulla salute. Nelle prossime settimane aggiorneremo la situazione”. 

Poker Live bloccato in Asia

Il Coronavirus ha seminato, morte e panico in Asia. Di conseguenza anche il poker live è praticamente fermo in tutto il Continente. In alcune zone poi sono vietati assembramenti superiori ad un tot di persone e questo la dice lunga sia sulla pericolosità del virus e sia sulle forti contromisure che sono state prese.

A Macao i casinò sono stati chiusi già da due settimane e questo si ripercuote anche sull‘economia di quella zona, dove il fatturato delle case da gioco rappresenta da sempre una percentuale molto alta. Insomma il 2020 è l’anno nero anche per il poker live in Asia. Fra eventi annullati e strutture chiuse, la luce in fondo al tunnel è ancora invisibile a quelle latitudini.

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari