Saturday, Oct. 23, 2021

Poker Online

Scritto da:

|

il 4 Mar 2020

|

 

New York si riavvicina al poker online: pronto il disegno di legge S18

New York si riavvicina al poker online: pronto il disegno di legge S18

Area

Vuoi approfondire?

Nello Stato di New York provano a riavvicinare il poker e il betting, verso un mercato legale. Per il sesto anno di fila si fa serrata la battaglia per cercare di legalizzare questo settore, considerando che Stati vicini come New Jersey e Pennsylvania hanno già regolamentato il gioco online, con grandi entrare per le casse del fisco. La proposta arriva questa volta dal senatore democratico Joseph Addabbo.

Il suo disegno di legge si chiama S-18: riguarda sia il mercato del poker online e sia quello relativo al betting. Si parte dalle concessioni, passando per la raccolta gioco delle room e delle percentuali che esse dovranno poi girare allo Stato di New York sotto forma di tasse. Insomma un percorso completo e ben strutturato. C’è la sensazione che la legge “S-18” possa davvero stravolgere tutto.

Licenze da 10 milioni di dollari

Il piano del senatore Joseph Addabbo è semplice, oltre che chiaro, per portare alla regolamentazione il poker e le scommesse in rete. Primo bando da 11 licenze, che avranno una durata di 10 anni, per un costo di 10 milioni di dollari a licenza. Dunque alle rooms costerebbe un milione l’anno.

Le aziende di gaming poi, ogni anno verseranno alle casse dell’erario dello Stato di New York, il 15% dei loro guadagni sotto forma di tasse. Il calcolo del senatore si basa ovviamente sul modello già adottato da New Jersey e Pennsylvania. Stati che grazie al poker e alle scommesse online hanno incrementato le loro entrate.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Considerando che lo Stato di New York conta da solo quasi 20 milioni di abitanti, si capisce subito la grande quantità di soldi che andrebbero a gonfiare la parte erariale del progetto. Non solo, ma se il mercato regolamentato divenisse realtà a New York, si avrebbe il più grande Stato degli USA con poker e scommesse online legali. Nessuno degli altri Stati al momento può vantare numeri cosi alti di popolazione.

Poker + Scommesse

Come detto da molti anni lo Stato di New York cerca di legalizzare il poker online. Tutti i tentativi fatti dal 2014 ad oggi però, non hanno sortito alcun effetto. Per questo motivo Joseph Addabbo non vuol presentare un progetto separato per la legalizzazione del mercato del poker e delle scommesse in rete, ma punta ad una legge congiunta. Il suo “S-18” quindi prende sempre più forma in questa direzione.

In pratica una sorta di uno per due. E’ stato stimato da alcuni analisti che i cittadini dello Stato di New York abbiano versato nelle casse degli allibratori del New Jersey, qualcosa come 837 milioni di dollari in scommesse. E di questi oltre 6 milioni hanno gonfiato le casse dell’erario. Un motivo in più per il senatore democratico, per accelerare la creazione di un mercato legale.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari