Tuesday, Oct. 20, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 29 Ago 2020

|

 

PartyPoker Premier League 2008: Black vs Hellmuth, cooler imparabile o meno?

PartyPoker Premier League 2008: Black vs Hellmuth, cooler imparabile o meno?

Area

Vuoi approfondire?

Uno dei format pokeristici di maggiore successo, nei primi anni Duemila, è stato senza dubbio quello del Partypoker Premier League. La formula era tanto semplice quanto di successo: un certo numero di poker pro si affrontavano nella modalità Sit&Go, in svariati round, ognuno dei quali attribuiva un punteggio basato sulla posizione in cui si terminava la partita. E, alla fine, avrebbero vinto coloro che avessero totalizzato i punteggi più alti.

Come era prevedibile, comunque, molti degli scontri tra affermati professionisti sono divenuti celebri per alcune mani, che, ancora oggi, fanno discutere. Una di queste è relativa ad un confronto tra l’irlandese Andy Black e il californiano Phil Hellmuth.

Full vs. Full

E’ il 13 febbraio del 2008, e già da giorni alcuni professionisti di calibro internazionale si stanno dando battaglia nello show targato Partypoker.

In questo caso, dopo i fold di Vicky Coren e Tony G, Hellmuth apre a 6000 con A 5(con bui 1500/3000 e con uno stack di 93.000), Helppi passa, Black dallo small blind chiama con 9 9 (suo stack 120.000), dal grande buio Luske folda.

Flop: A 5 5

Monster flop per Phil Hellmuth, che trova subito il Full House. L’americano fa check, così come Black.

Turn:  9

Incredibile capovolgimento di fronte, con Black che trova l’over full. Hellmuth punta 6.000, Black fa call.

River: 6

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Hellmuth fa check, Black punta 14.000, Hellmuth rilancia a 40.000. Dopo qualche attimo, Andy Black va all-in, mettendo ai resti l’avversario col suo stack superiore.

Hellmuth la prende tutto sommato bene: si mette a ridere, conscio che Black abbia una gran mano.

Sospira: Hai fatto full al turn, giusto?

Ma tu guarda se devo uscire così dalla Premier League.

So che hai coppia di 9.

Con un avversario impassibile, e nonostante abbia capito perfettamente l’entità della mano avversaria, Hellmuth (che resterebbe con 41.000 chips, corrispondenti a 14 bui) decide di fare ugualmente call, venendo eliminato.

Il cooler è evidente, tuttavia ci chiediamo se – una volta che Black sia estremamente polarizzato su una mano così forte- Hellmuth non potesse trovare la forza per il fold (che, per un campione come lui, poteva forse essere nelle sue corde).

Come giudicate il call di Hellmuth? Inevitabile o si poteva salvare?

Articoli correlati

Lascia un commento

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari