Sunday, Oct. 25, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Set 2020

|

 

Partypoker Super High Roller 2020: Foxen-Bicknell e l’overbet river

Partypoker Super High Roller 2020: Foxen-Bicknell e l’overbet river

Area

Vuoi approfondire?

Negli ultimi anni, l’evoluzione del gioco del poker ha trasmesso una sorta di “consuetudine”, secondo cui –al river- le puntate per valore generalmente siano pari ad una frazione del piatto.

Pertanto, nei casi in cui ci si trova ad affrontare una pot-size bet (o addirittura una overbet), è diventato un pizzico più complicato decifrare il messaggio che arriva dal proprio avversario.

Un po’ come è capitato alla pro Kristen Bicknell, che ha dovuto ragionare su una cospicua puntata al river da parte di Alex Foxen al Partypoker Super High Roller dello scorso gennaio.

Che fare al river?

Siamo a Londra, ed è il gennaio 2020. Si disputa il Super High Roller da 25.500$ targato Partypoker. I partecipanti sono 37, di cui al momento i rimanenti sono circa metà. I premi sono ancora lontani, dal momento che andranno ITM solo i primi cinque.

I bui sono 8.000/16.000 , e si sta per prospettare una guerra tra bui.

Foxen, infatti, dopo un fold generale apre dallo small blind a 35.000, con uno stack di 1 milione di chips, con A 2.

Nel grande buio, Kristen Bicknell, con uno stack complessivo di 1,3 milioni, spilla 7 7 e opta per il call.

Flop: 5 8 2

Bottom pair per Foxen, che esce puntando 27.000.

La Bicknell ci pensa parecchio, prima di rilanciare a 80.000 .

Foxen chiama.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Turn: 4

Check per entrambi.

River: 2

Carta magica per Foxen, che su un pot di 240.000 punta 255.000.

La bellissima Bicknell è spiazzata. Dopo qualche riflessione, decide di fare call.

La linea tenuta da ambo i giocatori è piuttosto atipica: in primis, forse, il raise al flop della Bicknell risulta un po’ insolito. Qual era il motivo secondo voi?

Una volta rilanciato al flop, è giusto fare check al turn? E al river, ci sta la chiamata a quella size?

Dalla parte di Foxen, invece, qualcosa da eccepire? Forse ha rischiato di non venire pagato al river? Magari una size più bassa sarebbe stata più saggia?

Voi che dite?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari