Tuesday, Dec. 1, 2020

Poker Live

Scritto da:

|

il 21 Ott 2020

|

 

WPT Alpha8 2016: Cates-Esfandiari, due assi sanguinosi

WPT Alpha8 2016: Cates-Esfandiari, due assi sanguinosi

Area

Avere due assi, nel Texas Hold’em, è la situazione più invidiata e desiderata da ogni giocatore. La gestione dei suddetti “rockets”, però, in qualche occasione non è semplicissima, anche per dei pro: andiamo a vedere cosa è successo nel 2015 tra Antonio Esfandiari e Daniel “Jungleman” Cates.

 

Due assi complicati

E’ il 2016, e a Las Vegas si sta disputando una partita cash game davvero importante. I bui sono $400-$800 con ante di $100 per tutti, e sono seduti al tavolo i top pro mondiali, tra cui Ivey, Mercier, Seidel e molti altri ancora. Hanno tutti uno stack che si aggira attorno ai 100.000 dollari.

In questa mano, Daniel “Jungleman” Cates apre a 2.000$ con 9 9. Passano tutti sino ad Antonio Esfandiari, sul cutoff, che spilla A A e rilancia a 5.200$. La parola torna a Cates, che chiama.

Flop: Q 9 Q

Full house per Cates, che fa check. Esfandiari fa check dietro.

Turn: 2

Cates esce puntando 6.500$. Esfandiari fa call.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

River: 3

Cates fa check. Esfandiari decide a questo punto di puntare per valore, scommettendo 14.000$. Cates dopo qualche secondo rilancia a 60.000$. Esfandiari si chiude nei ragionamenti, e alla fine fa call.

Detto che la condotta di Cates appare perfetta, con un check river straordinario, la domanda è: quante volte il call finale di Esfandiari è corretto? Quanti bluff può trovare dopo un’azione del genere?

Voi cosa avreste fatto?

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari