Monday, Jun. 14, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 19 Nov 2020

|

 

PartyPoker Millions UK: Geilich vs Rudolph, un audace bluff senza successo

PartyPoker Millions UK: Geilich vs Rudolph, un audace bluff senza successo

Area

Vuoi approfondire?

I bluff, nel poker, non riescono proprio sempre: tuttavia, quando uno viene smascherato, non vuol necessariamente dire che fosse mal strutturato.

Un bluff ardito – e secondo noi brillante – l’ha messo in piedi lo scozzese Ludovic Geilich, ad un passo dal tavolo finale del PartyPoker Millions UK Main Event del gennaio 2020.

Per un soffio

Siamo in Inghilterra, ed è il 12 gennaio del 2020. La crisi covid ancora non si è abbattuta sull’Europa, e il PartyPoker Millions UK da 10.000$ di iscrizione di Nottingham è uno degli ultimi tornei live di grande caratura prima dell’emergenza sanitaria.

Siamo a ridosso del tavolo finale. I giocatori rimasti sono infatti 11 giocatori  dei 530 partecipanti. I bui sono 500.000-1.000.000. Per il prossimo ad uscire il premio è di 50.000$, nulla se paragonato al milione di dollari del vincitore.

Da cutoff apre Ludovic Geilich a 2.400.000 con uno stack di circa 23 milioni con J 10. Da big blind decide di chiamare il tedesco Christian Rudolph, con 7 4, forte del suo stack da oltre 50 milioni.

Flop per due:

J 7 8

Rudolph fa check, Geilich c-betta a 1.200.000 . Rudolph chiama.

Turn:

7

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Rudolph, col trips, esce puntando 2.800.000. Geilich ci pensa e opta per il call.

River:

Q

Rudolph continua a puntare, stavolta 6.200.000 . Geilich riflette, si prende tutto il tempo e opta per un inaspettato raise: sale infatti a quota 12.500.000 , restando con poco meno di 4 milioni dietro.

Rudolph, visibilmente spiazzato, entra “in the tank”, per poi menzionare ad alta voce tutte le possibili mano del suo rivale. Alla fine, conoscendo l’indole estremamente aggressiva di Geilich, si convince che il trips sia buono e fa call.

Ovviamente, in questa mano ci sono alcuni punti di discussione: al di là del call preflop dal grande buio di Rudolph, va detto che la cbet al flop di Geilich risulta piuttosto contenuta, e forse una misura maggiore gli avrebbe consentito di vincere dopo le prime tre carte.

Ma il river ovviamente è la parte più interessante della mano: trovatosi niente più che con un bluff-catcher in mano, Geilich decide di trasformare la sua mano in bluff. Cosa pensava che Rudolph avesse? Cosa riteneva di far foldare? Cosa rappresentava?

Voi che ne dite?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari