Monday, Jun. 14, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 4 Gen 2021

|

 

Damian Salas trionfa in rimonta nel main event WSOP, beffato Hebert

Damian Salas trionfa in rimonta nel main event WSOP, beffato Hebert

Area

Vuoi approfondire?

Fino all’ultima chips. Mai come questa volta il main event WSOP è stato così combattuto fino all’ultima mano. Un colpo di scena dietro l’altro, fino all’incoronazione del neo campione. Damian Salas conquista la versione ibrida del campionato del mondo e porta a casa, oltre al bracciale, anche una prima moneta da 1 milione di dollari.

Niente da fare Joseph Hebert. Quest’ultimo parte bene, prende il largo, domina a lungo e anche quando subisce la rimonta del rivale, risponde colpo su colpo alle giocate di Salas. Poi l’epilogo finale e la resa come runner up. Sfiora la vittoria finale.

Ricordiamo che i due players sono approdati a questo duello al Rio di Las Vegas dopo aver vinto i rispettivi eventi online. Heads up in programma lo scorso 30 dicembre, ma posticipato alla notte appena trascorsa per i problemi di ingresso negli USA da parte di Salas a causa del Covid-19.

Hebert parte bene

Nel testa a testa che assegna il successo, l’avvio sorride a Joseph Hebert. Stack da mezzo milione a testa e livelli da 20 minuti, ma nelle prime 83 mani Salas fatica e non poco, crollando mano dopo mano. Proprio alla Hand#83 c’è il primo moto d’orgoglio del futuro campione: A-2 vs K-5, con asso al flop e double che vale uno stack da 20 big blind.

Dall’altra parte Hebert non si scompone oltre modo e riprende a martellare il tavolo, con Salas che continua il suo sali e scendi tra 20 e 10 big blind. Poi una serie di piatti vinti lo portano ad accorciare le distanze, fino a compiere il sorpasso nel count alla mano#136

Botta e risposta

Joseph Hebert dimostra un temperamento fuori dal comune e poco dopo si riprende la testa del count. Finisce ai resti con A-7 vs K-Q e centra il suo primo raddoppio. Un tira e molla che si fa sempre più emozionante, con continui colpi di scena e capovolgimenti. Lo dimostra Salas che poco dopo con A-10 domina A-8 dell’avversario e tenta la fuga.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Fuga resa vana nel giro di poche mani dal secondo raddoppio di Joseph: parte indietro con Q-4 e supera K-10 del player argentino. In un lasso di 30 mani quindi, abbiamo assistito ad una serie di showdown che hanno tenuto in bilico la vittoria finale.

L’allungo decisivo e il trionfo

Nonostante l’ennesimo colpo subito, Damian Salas non si da per vinto e mette in piedi un’altra rimonta. Quella decisiva. Quella che porta al trionfo. Ricucito subito il gap e ripreso il comando del count, il player argentino balla l’ultimo degno tango che vale il bracciale.

Alla mano #176 Hebert muove allin con A-Q e parte avanti a K-J di Salas. Il board però è dalla parte di quest’ultimo con 5-K-8-5-K. Trips di Re e Damian Salas trionfa al Rio Hotel&Casinò di Las Vegas per 1 milione di dollari. Il main event WSOP in forma ibrida è nelle sue mani, così come l’ambito bracciale. L’appuntamento è per il 2021, pandemia permettendo.

Photo by WSOP.com

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari