Wednesday, Apr. 21, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 21 Mar 2021

|

 

I più grandi gambler della storia: John Montagu, il sandwich e le carte

I più grandi gambler della storia: John Montagu, il sandwich e le carte

Area

Tutti noi, chi più chi meno, siamo amanti dei panini. Carne, affettato, verdure: tutto ciò che può essere inserito tra due fette di pane appare come un metodo rapido e gustoso per consumare un pasto rapido.

Se qualcuno si fosse mai chiesto da dove derivasse però tale snack, la risposta appare piuttosto incredibile: il merito è del britannico John Montagu, Conte di Sandwich… e della sua passione per le carte.

Andiamo a conoscere la sua storia.

Il Conte di Sandwich

John Montagu nasce nel 1718 da Edward Montagu, III conte di Sandwich, e dalla nobile Elizabeth Popham. All’epoca, “conte di Sandwich” era un titolo nobiliare ereditario coniato nel 1660.

Dopo aver sostenuto gli studi nelle più rinomate scuole dell’epoca (tra cui l’Eton College e il Trinity College di Cambridge), a soli 21 anni, nel 1739, John si insedia all’interno della Camera dei Lord, dal momento che le sue conoscenze familiari lo pongono nell’ala protettiva dell’influente Duca di Bedford, che per lui ritaglia subito un ruolo di grande importanza all’interno della Marina Militare, di cui diventa ammiraglio in poco tempo.

Negli anni successivi, dimostra comunque grande passione per la politica, evidenziandosi per la bravura innata nelle trattative militari, nonostante una condotta non proprio integerrima (dal momento che John anteponeva continuamente gli interessi del proprio partito a quelli della Marina o dello Stato più in generale).

Al di fuori dell’attività politica, John ha numerose relazioni, ed è proprio grazie ad una di queste che si avvicina al mondo del gioco, data la passione trasmessa dalla fidanzata dell’epoca.

Montagu, il gioco porta ai panini

Montagu, per la verità, aveva avuto i primi contatti col gioco d’azzardo durante gli anni del college. I suoi amici lo incoraggiavano ad unirsi a loro per seguire le corse di cavalli, dove in effetti Montagu  scommette per la prima volta. Tuttavia, una condotta di gioco piuttosto conservativa fa sì che John non vinca e non perda eccessivamente, grazie ad una certa cautela nelle scommesse.

Qualche anno più tardi, agevolato come detto da influenze esterne, il conte di Sandwich smette di scommettere sui cavalli e si dedica invece ai giochi di carte: il poker, in particolare, pare diventi la sua passione principale. E progressivamente con esso perde la sua proverbiale maestria nel bankroll managment.

Trascorre infatti molte serate attorno al  tavolo da gioco, giocando sia a poker che a Euchre (un particolare gioco in auge all’epoca) con i suoi amici fino alle prime ore del mattino.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

La particolarità, come spesso può accadere ad un giocatore, è quella di faticare a staccarsi dal tavolo nelle sessioni più importanti: già all’epoca, Montagu siede anche oltre 24 ore di fila.

Pertanto, mentre gioca per lunghe ore, chiede spesso ai suoi servi di portargli pezzi di carne tra 2 fette di pane. Era quello uno spuntino che avrebbe potuto mangiare con una mano mentre teneva le carte con l’altra. E gli avventori al tavolo, nelle serate successive, iniziano a chiedere “lo stesso di Sandwich“. Ed è da quel momento che la parola “Sandwich” entra nel vocabolario prima britannico, poi mondiale: grazie alla passione pokeristica di John Montagu, Conte di Sandwich, che non rinuncia alle carte durante il pasto.

Vittorie e sconfitte al gioco

Nonostante l’originale risoluzione del problema alimentare al tavolo, Montagu  però palesa dei problemi col gioco, dal momento che a volte fatica come detto a staccarsi dal tavolo. Spesso perde pure migliaia di sterline anche in una sola notte nel tentativo di recuperare le perdite precedenti, e anzi dalle cronache dell’epoca Montagu pare fosse quello che oggi definiremmo un “fish”.

Tuttavia, la parte interessante è che le volte che il Conte accumula vincite cospicue (perchè, lo sappiamo, capita di vincere anche ai meno bravi) ,  Montagu le utilizza per finanziare operazioni navali di grande importanza, come quella del viaggio del Capitano Cook attraverso l’Oceano Pacifico. Infatti, proprio in quella occasione il Capitano Cook scopre l’Australia unitamente ad gruppo di piccole isole, che prendono il nome di  “Isole Sandwich” come ringraziamento per il sostegno finanziario di Montagu. Quelle isole sono meglio conosciute oggi come le isole Hawaii.

Se non ci fosse stata quella vincita al tavolo, chissà quando sarebbero state scoperte!

Le ultime imprese

La scoperta delle nuove isole del Pacifico, ovviamente, rappresenta un successo politico senza uguali per il Conte di Sandwich, che – non sappiamo se in seguito ad una cospicua vincita al tavolo, ma è assolutamente verosimile – tenta di finanziare anche la prima corsa al Polo Nord, stavolta senza successo.

Tra politica, gioco e… panini, John Montagu muore nel 1792, lasciando in eredità alla Gran Bretagna isole, trattati politici e nuove rotte commerciali.

A noi, però, restano impressi i panini nati grazie al poker.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari