Saturday, Oct. 23, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 16 Mag 2021

|

 

La storia di Vanessa Selbst, la donna più forte all time: ecco cosa fa oggi

La storia di Vanessa Selbst, la donna più forte all time: ecco cosa fa oggi

Area

Chi l’ha detto che le donne rappresentano il sesso debole? Vanessa Selbst, classe 1984 di New York, per anni ha rappresentato un punto di riferimento vero e proprio all’interno della community pokeristica, ritagliandosi un ruolo di rilievo nell’intero ecosistema dell’Hold’em: ad oggi, la Selbst è di gran lunga la donna più vincente della storia del poker.

Tali trionfi non sono venuti da lontano, nel senso che – prima ancora del successo al tavolo verde – Vanessa aveva compiuto un percorso scolastico di grandissimo prestigio.

Andiamo a conoscere la sua storia.

Una plurilaureata al tavolo verde

Vanessa Selbst, newyorkese di Brooklyn, nasce nel 1984 e fin da subito conduce una gioventù orientata allo studio, ben indirizzata dalla propria famiglia. Dopo essersi diplomata,  infatti, si iscrive alla prestigiosa Yale University, dove  ottiene a pieni voti la laurea in Scienze Politiche, per poi continuare il suo percorso di formazione alla Yale Law School,  dove si specializza nel ramo dei diritti civili.

E’ ancora in epoca universitaria che si avvicina al poker, e ciò avviene nel 2003. Anno non casuale: in quella occasione Chris Moneymaker vinceva le WSOP a Las Vegas, cambiando totalmente le sorti dell’Hold’em nel mondo. Anche Vanessa, come molti, resta abbagliata dal fascino di questo gioco e si mette a studiare le implicazioni matematico/statistiche di questo gioco.

L’approdo nel mondo del poker

La sua carriera pokeristica inizia concretamente nel 2006, quando ha la possibilità di applicare il suo intuito e la sua intelligenza al gioco delle due carte, cogliendo subito un tavolo finale WSOP alla sua prima partecipazione, esperienza che le permette di costruire un bankroll e muoversi nel mondo pokeristico con grande sicurezza.

Il trionfo assoluto a Las Vegas è rimandato al 2008, quando vince il braccialetto al 1.500$ Pot Limit Omaha e solo tre giorni dopo ne sfiora un altro al 10.000$ Heads Up Championship (alle spalle dei soli Kenny Tran e Alec Torelli).

I continui exploit la fanno entrare di diritto nel Team Pro di Pokerstars, brand che le permette di frequentare tutti i migliori circuiti pokeristici mondiali, applicando il suo stile aggressivo ed efficace.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Nel 2010 arrivano due grandi vittorie, al NAPT di Mohegan Sun e al PPT di Cannes, per un totale di oltre 2,5 milioni di dollari.  Ormai la Selbst diventa un cliente fisso dei maggiori tavoli finali, tanto che nel 2014 (dopo un braccialetto 2012 2500$ 6-handed, e la vittoria nel 2013 di due side EPT ),  consegue un terzo posto al Super High Roller del PCA dietro al tedesco Quoss e all’americano Dan Shak, due piazzamenti a Sanremo in primavera (seconda al side Omaha da 5000€ e ITM al 2200€), e in estate conquista un altro braccialetto nel difficilissimo 25.000 Mixed Max No Limit, battendo in HU il temibile Jason Mo.

Un terzo posto WPT e un altro ITM a dicembre all’EPT di Praga suggellano un’annata da incorniciare per la scatenata newyorkese, che fino al 2018 continua a scatenare il terrore sia nei tornei che nei tavoli cash (diventa peraltro ospite più o meno fissa degli show televisivi come “High Stakes Poker”). Le sue vincite complessive, solo nei tornei, ad oggi sfiorano i 12 milioni di dollari.

Vanessa Selbst oggi

Dopo aver cannibalizzato il mondo del poker per anni, Vanessa ha deciso – piuttosto clamorosamente – di operare una svolta professionale abbastanza inaspettata. Nel 2018, infatti, ha lasciato sia la patch di PokerStars che il tavolo da poker in assoluto, riciclandosi come trader presso la nota società Bridgewater Associates di New York, di cui è diventata socio, in cui opera come Hedge Fund Manager.

Vanessa, poi, sin dal 2013 è sposata con Miranda Foster, sua compagna storica, e nel 2018 le due hanno avuto un bambino.

Nel bienno 2020-2021, però, la Selbst risulta attivissima sui social, in cui commenta, suggerisce e dà opinioni su tornei, programmazioni e fase post covid. Tutto lascia pensare che possa essere un preludio ad un clamoroso ritorno ai tavoli, più o meno permanente. Ogni tanto, in questo suo periodo sabbatico, aveva pure fatto qualche presenza estemporanea , in particolare ospite di qualche WPT in giro per gli USA.

Dovesse fare il suo ritorno, stiamone certi, gli appassionati di poker ne sarebbero felici.. un po’ meno i suoi prossimi avversari.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari