Thursday, Sep. 23, 2021

Storie

Scritto da:

|

il 2 Set 2021

|

 

John Juanda, il gentleman plurilaureato del tavolo verde: la sua storia

John Juanda, il gentleman plurilaureato del tavolo verde: la sua storia

Area

Quando parliamo di “geni”, nel poker, spesso ci riferiamo a persone che hanno trovato, nel gioco, il miglior modo per esprimere le proprie attitudini, spesso corrispondenti a particolari capacità logico-matematiche.

Ma ci sono casi in cui i poker pro sono dei veri geni anche al di fuori del tavolo verde: è il caso di John Juanda, uno che – se non avesse intrapreso la carriera pokeristica- sarebbe senz’altro potuto diventare un manager di qualche importante azienda.

L’indonesiano con la passione per lo studio

John Juanda nasce l’8 luglio 1971 a Medan, in Indonesia. Nonostante fin da piccolo John eccella negli studi, parallelamente coltiva una particolare curiosità per il gioco d’azzardo (scommettendo con gli amichetti al gioco delle biglie); passione, questa, che si potrebbe considerare “di famiglia”, dato che il padre soffre di una grave dipendenza dal gioco d’azzardo.

La situazione paterna, in ogni caso, ha sempre dato a John la consapevolezza degli effetti negativi che il gioco d’azzardo può avere su una persona.

Durante il liceo John è stato un atleta su pista ad alto livello eccellendo sia nei 200 metri piani che nei 400.

Juanda, tuttavia, consegue risultati straordinari anche sui libri, tanto da ricevere borse di studio da svariate scuole negli Stati Uniti, dove si trasferisce nel 1990, decidendo di stabilirsi all’Università dell’Oklahoma.

Durante il suo volo in America, un amico seduto vicino a lui sull’aereo gli ha insegnato a giocare a poker, gioco che avrebbe ripreso successivamente in mano verso la fine della sua carriera universitaria.

Dopo essersi laureato con una doppia laurea in Marketing e Management, Juanda passa alla Seattle University dove consegue il Master in Business Administration. Per qualche periodo lavora con grande successo come agente di borsa, riempiendo i momenti liberi proprio con il poker.

Il suo primo torneo dal vivo termina con una decima posizione finale, a ridosso del tavolo finale. Il merito di John è di capire subito come per migliorare sia opportuno uno studio approfondito dei propri errori, oltre a capire come poter migliorare il proprio stile.

Gli studi sortiscono l’effetto desiderato, perché di volta in volta John si presenta ai tavoli sempre più agguerrito, tanto (è il 1997) da decidere di virare completamente sul gioco.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Una carriera sfolgorante

Ci sono voluti circa tre anni di studi e di alterni risultati, prima che John si sentisse pronto a competere in tornei importanti. Il suo esordio alle WSOP, infatti, è datato 1999 , anno in cui disputa il torneo $1,500 Limit Hold’em, finendo nono posto e vincendo $ 15.000, e pochi giorni dopo replica conquistando – sempre alle WSOP – un altro tavolo finale. Juanda diventa un reg dei tornei live tra Los Angeles e Las Vegas, dove colleziona risultati a profusione. E’ il 2002 quando vince il suo primo braccialetto World Series of Poker, nell’evento Triple Draw Lowball Ace to Five per $49,620.

Quell’anno, inoltre, ottiene così tanti piazzamenti ITM da essere nominato WSOP Tournament Champion of the Year. Da lì in avanti Juanda diventa sempre più agguerrito e competitivo, fino al 2008 (forse lo zenit della sua carriera pokeristica) quando conquista l’evento principale delle World Series of Poker Europe, vincendo oltre 1,5 milioni di dollari in premi in denaro e il suo quarto braccialetto WSOP.Non da meno, poi, le varie vittorie in oriente (in particolare quella del 2017 all’High Roller di Macao davanti a Fedor Holz, per un premio da quasi 3 milioni di dollari).

Ad oggi, Juanda conta 5 braccialetti WSOP e un totale di vincite live pari a 25 milioni di dollari, cifra che lo pone al 19esimo posto di tutti i tempi.

 

John Juanda oggi

Attualmente John Juanda vive a metà tra Tokyo e Marina Del Rey, California, dove si prende cura dei suoi tre tra fratelli e sorelle, affiancandoli nello studio e nel lavoro.Ha avviato numerose operazioni benefiche con i proventi delle sue vittorie, e – tra un torneo e l’altro – ha annunciato di voler progettare una serie di aiuti medici utili a fornire cure cure mediche gratuite alle comunità povere dei paesi del terzo mondo.

 

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari