Friday, Sep. 24, 2021

Poker Live

Scritto da:

|

il 3 Set 2021

|

 

Tom Dwan, implacabile chiamata al cash game

Tom Dwan, implacabile chiamata al cash game

Area

Tom Dwan, lo sappiamo, è ormai al vertice del poker mondiale (in particolare nel cash game) da almeno dieci/dodici anni.

Recentemente, peraltro, durrrr è tornato ai tavoli dopo un periodo di inattività, non risparmiandosi spot che – come sempre – fanno discutere.

Il solito Durrrr

Siamo ad un cash game televisivo, nell’agosto 2021. La partita è un tosto 200$/400$ No Limit Hold’em, e oltre a Dwan siedono al tavolo anche avversari ostici come Scott Seiver e Jesse Sylvia.

In questa mano, Dwan (con uno stack di circa 57k $ ) apre a 1.200$ con 9 10, trovando solo il call da grande buio di Jake Daniels (stack di 70k $) con 8 5.

Flop:

9 2 7

Daniels check, Dwan bet 1.800$, Daniels raise 6.700$, call.

Turn:

4

Daniels bet 10.300$. Dwan chiama.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

River:

Q

Daniels all-in. Dwan pensa tantissimi minuti, e alla fine trova il call.

Anzitutto una annotazione che esula dall’analisi tecnica: il fatto che Tom pensi tantissimo, prima di effettuare un call piuttosto loose, gli fa onore: sintomo del fatto che in ogni caso rispetta uno stake che, seppur ben al di sotto del suo standard, rappresenta comunque un’enormità per la maggior parte delle persone.

Detto ciò, dal punto di vista tecnico,  Daniels fa un check-raise cospicuo al flop, che avrebbe trovato maggiore senso se un terzo quadro fosse caduto al turn o al river.

Il punto focale è che il 9 in mano a Tom, riduce molte combinazioni di valore che possono trovarsi in mano all’avversario, che al flop rilancia quindi o in progetto, o con una doppia coppia (spesso contenente il 9), o con un set o in bluff. Al turn, il fatto che insista stringe ancor di più il range di valore, e la donna non di quadri al river non completa alcun progetto. Pertanto, Daniels simula valore fortissimo solo al flop (perché una mano di valore medio avrebbe probabilmente check-chiamato al river).

Dwan, con una sola coppia, intuisce che il range di bluff avversario è molto più ampio di quello di valore, quindi chiama e vince.

Come trovate la condotta di Dwan? E quella del suo avversario? Cosa avreste fatto di diverso , dall’una e dall’altra parte?

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari