Sunday, Aug. 14, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 27 Nov 2021

|

 

Cash game, Yifrach vs Berkey: che caos con i Jacks!

Cash game, Yifrach vs Berkey: che caos con i Jacks!

Area

In periodo di WSOP, tutti gli occhi del mondo pokeristico sono inevitabilmente indirizzati verso Las Vegas, dal momento che tutte le migliori partite di poker (tornei o cash) si giocano a Sin City.

Quest’anno, però, vi è stata una eccezione: da settimane, infatti, si stanno giocando una serie di partite cash game high stakes al Casinò Hustler di Los Angeles, che fanno da contraltare allo spettacolo dei campionati del mondo.

Questa mano, tra Matt Berkey e Gal Yifrach, merita forse di essere analizzata.

I Jacks, che difficoltà

Siamo al tavolo televisivo dell’Hustler Casino di Los Angeles, dove si sta disputando una partita di cash game high stakes trasmessa in streaming. I bui sono $100/$200 con straddle $400.

In questa mano, foldano tutti sino al bottone, dove siede Garrett Aldestein che apre a 2.400$. Sullo small blind, Yifrach spilla Q 9 e con uno stack di  282.000$ 3betta a 7.000$. Sul big blind siede Matt Berkey, il cui stack è di 239.000$. Quest’ultimo spilla J J, e fatte le dovute riflessioni, 4betta a 20.000$.  Aldestein passa, Yifrach decide di chiamare.

Flop per due (pot 43.600$)

8 5 4

Doppio check.

Turn (pot 43.600$)

10

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Gal punta 25.000$, Matt chiama.

River (pot 93.600$)

7

Yifrach punta 75.000$. Berkey si prende molto tempo, poi dopo tre minuti di riflessione fa call.

Buona, buonissima chiamata per Berkey in un board che, quando si ha una mano come JJ, non può essere tra i migliori.

Ma gli interrogativi più grossi sono relativi a Gal Yifrach, che francamente – chiamando fuori posizione una 4bet con una mano non esattamente premium come Q9 suited, si mette nei guai da solo. Se il doppio check del flop appare sensato da ambo le parti, il 10 del turn dà equity a Gal, che giustamente punta. Dal suo punto di vista, Berkey può mettere Gal su una mano come 66, 77, 99 o qualche combo di picche, tipo AK, AQ, KQ di picche o mani simili. Oltre, naturalmente, a bluff puro. Difficile possa avere QQ, KK o AA perchè forse avrebbe 5-bettato preflop.

Alla luce di questo, la puntata al river appare sensata se si pensa possa avere 66 diventato scala o 77 diventato set; però ora JJ battono tutte le picche e tutti i bluff preventivati al turn.

Berkey, pertanto, pur con coraggio ha trovato un call che – dal punto di vista dei range – appare corretto.

Come giudicate ambo le condotte?

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari