Saturday, Jan. 29, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 3 Dic 2021

|

 

Las Vegas: anche il Flamingo chiude la sua Poker Room

Las Vegas: anche il Flamingo chiude la sua Poker Room

Area

Nell’ultima settimana di novembre, Las Vegas ha salutato definitivamente un pezzo della sua storica pokeristica.

Ha infatti chiuso i battenti la storica Poker Room dell’Hotel Flamingo: certamente non la più prestigiosa di Sin City, ma senza dubbio una delle più iconiche della città delle luci.

E’ un trend, quello delle poker room minori che chiudono, notevolmente accelerato dalla situazione sanitaria internazionale: siamo infatti a 13 poker room chiuse da marzo 2020 ad oggi.

Ma non vuol necessariamente dire che il poker sia in crisi: andiamo a capire il perchè.

Flamingo, grazie di tutto

La poker room del Flamingo aveva temporaneamente chiuso a settembre, esattamente come quella del Bally’s. Tuttavia, la scelta all’epoca non aveva destato particolari preoccupazioni, e anzi la chiusura sembrava logica se si pensava che di lì a poco sarebbero iniziate le World Series of Poker al Rio (altro Casinò di  Caesars Entertainment), e il personale delle sale da gioco della Strip si sarebbe spostato a servire carte ai campionati del mondo.

Tuttavia, poche ore or sono il Flamingo ha annunciato ai suoi dipendenti che quella che originariamente era una chiusura temporanea è diventata permanente a soli tre giorni prima della riapertura prevista.

Mentre location come ARIA Poker Room, Venetian Poker Room e Bellagio Poker Room sono tra quelli più in auge (specialmente tra i giocatori high stakes) e non sembrano aver sofferto particolarmente il periodo pandemico, la sala da gioco del Flamingo cancella uno dei posti in cui era possibile giocare a limiti più bassi, dal momento che l’ $1/$2 no-limit hold’em e il $3/$6 limit hold’em erano le partite cash più diffuse ogni singolo giorno.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Le poker room a Las Vegas

Ora, i giocatori amante dei tavoli low stakes sembrano avere meno opzioni con il passare dei giorni. Quest’anno, infatti, ha visto non solo la chiusura della Poker Room del Flamingo, ma anche delle poker room sia del Silver Sevens che del Planet Hollywood, (anche queste strutture, del resto, di proprietà di Caesars Entertainment, proprio come le WSOP e Flamingo).

Planet Hollywood, in particolare, è forse il nome più noto tra le room della Strip che hanno chiuso i battenti, dal momento che rappresentava una valida opzione low cost per il poker di chi voleva giocare in una poker room non tra le maggiori. In questo caso, in effetti, probabilmente la situazione pandemica ha portato a scelte manageriali ben definite, che hanno indirizzato le proprietà a concentrare i tavoli solo nei posti più in auge.

Quante chiusure dal 2012 ad oggi!

Il processo di “accentramento pokeristico”, se così lo vogliamo chiamare, è in corso da ben prima della situazione pandemica: infatti, sono ben 38 le poker room che hanno visto chiudere i battenti negli ultimi nove anni. Il Flamingo si aggiunge alla seguente lista di chiusure:

  • Silver Sevens: Agosto 2021
  • Planet Hollywood: Luglio 2021
  • Binion’s: Marzo 2020
  • Cannery: Marzo 2020
  • Club Fortune: Marzo 2020
  • Excalibur: Marzo 2020
  • Green Valley Ranch: Marzo 2020
  • Harrah’s: Marzo 2020
  • Mirage: Marzo 2020
  • Palace Station: Marzo 2020
  • Rio: Marzo 2020
  • Sam’s Town: Marzo 2020
  • The Strat: Ottobre 2019
  • Arizona Charlie’s Decatur: Agosto 2018
  • Treasure Island: Agosto 2018
  • Suncoast: Aprile 2018
  • Luxor: Giugno 2017
  • Monte Carlo: Aprile 2017
  • Hard Rock: Marzo 2017
  • The Linq: Agosto 2016
  • Eastside Cannery: Aprile 2016
  • Plaza: Marzo 2016
  • Aliante Casino: Marzo 2016
  • Hooters: Marzo 2015
  • Texas Station: Agosto 2014
  • Palms: Giugno 2014
  • Sunset Station: Maggio 2014
  • El Cortez: Dicembre 2013
  • Circus Circus: Settembre 2013
  • M Resort: Agosto 2013
  • Riviera: Giugno 2013
  • Bill’s Gamblin’ Hall: Febbraio 2013
  • Jokers Wild: Ottobre 2012
  • Ellis Island: Settembre 2012
  • Tropicana: Settembre 2012
  • O’Sheas: Aprile 2012
  • Fitzgeralds: Gennaio 2012
  • Silverton: Gennaio 2012

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari