Tuesday, May. 17, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 23 Gen 2022

|

 

Cash game high stakes, Aldestein vs Tsai e un quasi cooler

Cash game high stakes, Aldestein vs Tsai e un quasi cooler

Area

Cooler o colpo evitabile?

Molte volte, nel poker, i colpi che finiscono ai resti , in qualche modo, giocano da soli, perchè inevitabili. Esiste qualche occasione, però, in cui si creano piatti giganteschi e che forse sarebbe stato possibile evitare, da una parte o dall’altra.

Vediamo questa mano disputata alle partite cash game high stakes al Casinò Hustler di Los Angeles.

Un board pazzesco

Siamo al tavolo televisivo dell’Hustler Casino di Los Angeles, dove si sta disputando una partita di cash game high stakes trasmessa in streaming. I bui sono $25/$50 con BB Ante $50.

In questa mano, apre Andy Tsai a 250$ da UTG+1 con 9 7  e uno stack di 46.000$. Chiama Garrett Aldestein da small blind con 5 5 e uno stack di 110.000$, oltre al big blind e al giocatore sullo straddle, entrambi con circa 20.000$.

Si va al flop in quattro (pot 1.050$):

5 3 6

Super action flop, quindi: set per Garrett, che esce per primo a 500$. Il big blind chiama, lo straddle folda, Andy (che ha un progetto colossale, con scala bilaterale, quattro quinti di colore e overcard) rilancia a 2.800$.  Garrett ci pensa tantissimo e fa call, mentre il big blind passa.

Turn per due (pot 7.150$)

8

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Garrett fa check, Andy (che ha centrato la sua scala) punta 10.000$, overbettando.  Garrett chiama.

River (pot 27.150$)

2

Garrett fa ancora check, Andy va in all-in.

Garrett, che ha di che pensare, dopo qualche minuto passa correttamente.

Mano spettacolare, questa, con un board che ha veramente contribuito. Ma la vera domanda è: poteva andare diversamente o era un cooler? Anzitutto, un plauso a Garrett che è riuscito a scappare, al river, da una mano veramente pericolosa (del resto, la scala al turn è uno dei progetti meno probabili che si possono mettere in mano all’avversario). Dal suo lato, apprezzabile l’overbet di Andy al turn, che si prepara (come in effetti è stato) per l’all-in al river, che a quel punto è commisurato alla grandezza del piatto.

La domanda da porsi è : l’azione al flop poteva essere diversa? Garrett poteva pensare di rilanciare ulteriormente? Avremmo assistito ad un all-in call? Oppure Andy avrebbe potuto considerare di passare, nonostante il maxi progetto appena floppato?

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari