Monday, Aug. 15, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 18 Mar 2022

|

 

Cash Game 2-5 Las Vegas: un river movimentato e il calcolo delle odds

Cash Game 2-5 Las Vegas: un river movimentato e il calcolo delle odds

Area

L’importanza del calcolo delle pot odds, nel poker cash game, ci mette nella condizione di poter capire se una determinata azione sia corretta o meno, quantomeno dal punto di vista matematico/probabilistico.

Perchè esistono spot che davvero risultano davvero complicati da interpretare, e quando non si sa bene che fare, la matematica è l’unica cosa che potrebbe venirci in soccorso.

Questa mano, ad esempio, necessita di tanti, tantissimi conteggi, per uno sviluppo che ha dell’incredibile.

Un river caotico, e che bivio!

Siamo all’Hard Rock Casino di Las Vegas, e nei primi giorni di febbraio si sta disputando una bella partita cash-game a bui 2$-5$.

Nate, questo il nome del protagonista della mano, possiede uno stack di 2250$ e si trova sul cutoff. Annotiamoci lo stack di small blind e di big blind, ci serviranno: lo sb, infatti, ha 1.480$ mentre il bb copre tutti, con quasi 3.000$.

In questa mano, Nate spilla Q J e, da cutoff, apre a 20$. Bottone, small blind e big blind chiamano.

Si va al flop per quattro (pot 80$)

A 9 8

Small blind fa check, Big blind donka uscendo a 25$. Parola a Nate, che decide di rilanciare a 100$. Il bottone folda, small blind e big blind chiamano.

Si va al turn, quindi, per tre giocatori (pot 380$)

5

I bui fanno check. Parola a Nate, che dopo averci un po’ pensato, opta per fare check dietro.

Il river è sempre per tre giocatori (pot 380$)

4

Fate attenzione, perchè si sta per scatenare la tempesta perfetta.

Small blind fa check, Big blind punta 200$. Col suo punto second nuts, Nate decide di rilanciare a 750$.

Quel che succede è incredibile:

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Small blind va all-in per 1.360$, Big blind raise all-in!

Tocca nuovamente a Nate, che si trova davvero in una situazione complicata.  Nate, infatti, ha 1.380$ residui e, facesse call, andrebbe a partecipare ad un Main pot da 4.460$ (conteso da tre giocatori) e un Side pot da 1.520$ (tra lui e il big blind).

Situazione, quindi, che dire ingarbugliata è dire poco.

Su che mani mettere small blind e big blind? Potrebbe avere convenienza fare call pensando di vincere almeno il side, qualora il main potesse andare allo small blind?

Quali sono le odds in caso di chiamata?

Mai come stavolta, qual è il ragionamento che dovrebbe fare Nate? Che fareste al suo posto?

La decisione di Nate


Dopo tantissimi pensieri, conteggi e ipotesi, Nate fa call.


Lo showdown è:


Small Blind K T


Big Blind 7 6


Quindi, lo small blind porta a casa il piatto di questo cooler mostruoso, mentre Nate riesce a limitare parzialmente i danni, portando a casa il side pot. Se avesse foldato river, Nate ora avrebbe 1.380$, chiamando e vincendo il side ne ha 1.520$.


Conti alla mano, è corretto il rischio a cui si è sottoposto? O sarebbe stato meglio foldare e non rischiare di perdere tutto?


 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari