Monday, May. 23, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 13 Mag 2022

|

 

Chi sono i cinque giocatori ad aver vinto maggiormente alle WSOP?

Chi sono i cinque giocatori ad aver vinto maggiormente alle WSOP?

Area

Le World Series of Poker si avvicinano, con il loro carico di fascino, emozione e… denaro. A poco meno di un mese dallo start, vale la pena riepilogare alcuni record relativi ai campionati del mondo di poker di Las Vegas.

Oggi ci occuperemo di una top five non scontata: quella relativa, appunto, ai cinque giocatori più vincenti alle WSOP.

Quinto posto: Jonathan Duhamel, Canada, $ 14,647,089

Dai più, Duhamel è conosciuto per la straordinaria vittoria del Main Event WSOP 2010 (quella col nostro Filippo Candio al tavolo finale), che da sola gli ha fruttato la bellezza di 9 milioni di dollari. Tuttavia, non si faccia l’errore di pensare che sia stato un caso: il canadese, infatti, si è ripetuto più e più volte, vincendo nel 2015 l’High Roller for One Drop per un premio di 4 milioni, un High Roller alle WSOPE per 620.000$, ai quali si aggiungono una serie di tavoli finali che completano il panorama.

Quarto posto: Phil Hellmuth Jr, Stati Uniti, $ 16,195,093

Che dire che non sia già stato detto relativamente al “Poker Brat”? Lui, che si autodefinisce “Mister WSOP” (e per certi versi, ha ragione, dal momento che conserva numerosi record ai campionati del mondo) ha vinto oltre 16 milioni alle Series. Ma non è il glorioso Main Event del 1989 vinto a costituire la fetta maggiore dei premi WSOP di Phil (quello vale “solo” 750 mila dollari): il premio più grande è da attribuire al Big One for One Drop del 2012, quando arrivò quarto e portò a casa 2,6 milioni. Vanno menzionati anche la vittoria al Main WSOPE 2012 da 1,3 milioni e il secondo posto al Poker Player Championship del 2011 da 1 milione di premio. Ma fanno spessore il numero infinito di tavoli finali e piazzamenti ITM, che sicuramente sono destinati ad aumentare anche quest’anno.

Terzo posto: Daniel Colman, Stati Uniti, $ 17,413,655

Nome, se vogliamo, insolito. Perchè Daniel Colman è prevalentemente un giocatore high-stakes e non è certo un regular delle WSOP in stile Phil Hellmuth, per intenderci. Tuttavia, pesa in maniera clamorosa la vittoria del Big One for One Drop del 2014, che da sola gli fruttò 15 milioni di dollari. Se ci aggiungiamo il terzo posto all’High Roller One Drop del 2015 da 1,5 milioni, ecco che la quota si ingrassa ulteriormente. Il suo risultato migliore al Main Event WSOP è stato un 31esimo posto nel 2016 da 216 mila dollari in premio.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Secondo posto: Daniel Negreanu, Canada, $ 20,002,208

Il grande Daniel Negreanu è (per adesso) fermo in seconda posizione, con poco più di 20 milioni di dollari vinti in carriera alle WSOP. Il feeling con i campionati del mondo è sempre molto acceso, e la battaglia con Hellmuth per i record è sempre un tema di attualità (e lo sarà anche nel 2022). L’incasso più grande per DNeg è quello relativo al secondo posto del Big One for One Drop del 2014, alle spalle di Colman, per 8,2 milioni; ma da annotare anche il secondo posto all’High Roller 2019 per 1,7 milioni, la vittoria alle WSOP Apac 2013 per 1 milione, come quella alle WSOPE 2013. Ma come per Hellmuth, anche per Daniel il numero infinito di piazzamenti ITM e ai tavoli finali fa volume, eccome.

Primo posto: Antonio Esfandiari, Stati Uniti, $ 21,917,218

Tutto sommato, quello del “mago” Esfandiari è un nome che forse non ci si aspetta. Eppure, il giocatore di origine iraniana deve la leadership di questa classifica ai 18 milioni vinti nel One Drop del 2012, momento spartiacque della sua carriera pokeristica. Fino a quel momento, il massimo incasso WSOP era stato di 350 mila dollari al Main 2009; dopo quella vittoria, invece, è arrivato un solo ITM di spessore, da 1,4 milioni dopo un quarto posto al One Drop High Roller 2013 da 1,4 milioni. In ogni caso, parliamo di un giocatore di grande spessore, con un numero considerevole di ITM e tavoli finali.

C’è da chiedersi se qualche posto di questa classifica potrà venire sovvertito nei prossimi tre mesi. A costo di essere banali, occhio a Negreanu e Hellmuth: a luglio ci sapremo dire.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari