Monday, Nov. 28, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 14 Mag 2022

|

 

Kathy Liebert: la torneista maggiormente costante della storia del poker

Kathy Liebert: la torneista maggiormente costante della storia del poker

Area

Ingiustamente sempre poco considerata (perchè poco “mainstream” ) Kathy Liebert è senza dubbio una delle giocatrici di poker di maggior successo di tutti i tempi. Da anni, alle WSOP e più in generale in tutti i tornei del mondo, il suo nome ricorre costantemente nell’elenco dei giocatori arrivati ITM:  non è un caso che questo faccia di lei la seconda donna più ricca nella storia del Texas Hold’em, dietro all’inavvicinabile (per ora) Vanessa Selbst.

Kathy ha infatti vinto, a maggio 2022,  oltre $ 6,4 milioni in carriera, e sembra non volersi fermare.

Conosciamo la sua storia.

Una investitrice al tavolo verde

Kathy Liebert è nata nel Tennessee nel 1967 ed è cresciuta a Long Island, New York. Dopo una gioventù dedita allo studio, si è laureata in finanza al Marist College nello stato di New York, trovando subito impiego come analista aziendale per l’azienda Dun e Bradstreet.

Kathy, però, non si sentiva particolarmente soddisfatta lavorando in quel tipo di ambiente anche se i risultati stavano arrivando. Ha investito così molto del suo reddito nel mercato azionario e quegli investimenti sono cresciuti al punto tale che decide lasciare il lavoro , in cerca di un impiego che la stimolasse.

Kathy , così, si trasferisce sulla costa occidentale, passando per Las Vegas dove conosce il poker, (siamo a metà anni ’90), però prende casa in Colorado. Lì inizia a frequentare i Casino del posto, dove continua a giocare (e studiare) quel poker conosciuto a Sin City.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Dopo qualche tempo, torna a Las Vegas per cimentarsi in tornei con un buon numero di partecipanti, e coglie due lusinghieri secondi posti, convincendosi che quella possa essere la sua strada. Kathy inizia a giocare più tornei in tutto il paese. Con la crescita del suo bankroll, investe gran parte delle sue vincite nel mercato azionario e nel settore immobiliare, tanto da prendersi casa anche a Las Vegas.

Un successo folgorante

Alla sua prima apparizione alle WSOP nel 1997,  si classifica seconda nell’evento $3,000 NL , incassando 123 mila dollari, mettendosi dietro gente come Goehring, Ferguson, Harrington e tanti altri. Da lì in avanti l’escalation è senza fine: arriva 17esima al Main Event dell’anno successivo, ma più in generale la sua costanza di arrivo ITM in ogni torneo è clamorosa.

Nel 2002, Kathy Liebert debutta nel World Poker Tour, dove raggiunge due tavoli TV finali al Legends of Poker e ad Aruba, ed esce dalle World Poker Finals al Foxwoods al 7° posto. Nel 2003, consegue o due tavoli finali alle WSOP, incluso un secondo posto nell’evento $1,500 Limit Hold’em. Nel 2004, finalmente vince meritatamente il suo primo braccialetto nello shootout Limit Hold’em.

Kathy inizia ad essere presenza fissa in tutti gli eventi al Borgata, Bellagio e Foxwoods, e in poco tempo diventa (record tutt’ora imbattuto) la donna più vincente del circuito WPT.

Sempre presente ai tavoli

Oggi, lo stile di vita di Kathy Liebert non è molto diverso da quello di 25 anni fa: gira costantemente gli Stati Uniti e il mondo per giocare tornei, dove arriva in fondo più o meno sempre. Ogni tanto fa da coach a celebrità che si vogliono cimentare ai tavoli (su tutti, l’0ttimo James Woods si è istruito tramite lei), e siamo certi di vederla protagonista anche alle prossime WSOP.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari