Wednesday, Jul. 6, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 14 Giu 2022

|

 

Le mani della prima volta di Neymar jr. alle World Series Of Poker

Le mani della prima volta di Neymar jr. alle World Series Of Poker

Area

Vuoi approfondire?

Domenica 12 giugno Neymar jr. ha fatto il suo esordio alle World Series Of Poker di Las Vegas schierandosi al torneo Championship di Limit Holdem.

In passato il brasiliano aveva fatto capolino alle WSOP nel 2015, ma solo per tifare i giocatori brasiliani ancora in corsa al day 5 del Main Event.

Diciamolo subito: la prima volta a un tavolo verde delle World Series per “O’Ney” non è stata di quelle memorabili. Il calciatore del Paris Saint Germain non si è qualificato al day2 alzando bandiera bianca al quinto livello di gioco.

Secondo i colleghi di PokerNews che seguono le WSOP in real time a Las Vegas, il calciatore “ha dimostrato di voler entrare nella azione e di voler giocare tante mani e lottare per ogni pot”.

Vi possiamo quindi raccontare diverse mani che lo hanno visto protagonista.

 

Una intera orbita di gioco dal terzo livello

Quando il torneo è al terzo livello di gioco, blinds 400-800, i colleghi di PokerNews riportano una intera orbita di Neymar.

Nella prima mano, dopo aver rilanciato preflop da early position e aver chiamato la tribet del giocatore su small blind, Neymar betta dopo il check di small blind su flop Q88, l’avversario rilancia, il brasiliano chiama.

Neymar chiama le bet avversarie anche sul 9 turn e sul 9 river, ma getta le sue carte nel muck dopo aver visto il giocatore su small blind girare AQ.

Dopo aver foldato da utg, nella mano successiva Neymar chiama da big blind l’apertura del giocatore su bottone dopo il call di small blind. Il calciatore check-raisa il flop Q53 e poi prosegue bettando sul 3 turn e il 5 river. L’avversario chiama e incassa il pot con KQ alla vista del 74 girato dal brasiliano per il progetto missato di scala.

La mano seguente, dopo l’apertura di un giocatore da early position e la tribet del bottone, Neymar fourbetta da small blind e flatta la fivebet di original raiser dopo il call di bottone.

Su flop T32 il fivebettor prosegue, bottone rilancia, Neymar tribetta ricevendo il call di entrambi gli avversari.

Sul J Neymar leada ricevendo due call. Sul K river Neymar punta ancora ricevendo il call del solo giocatore da early position, che getta le sue carte nel mucchio alla vista del QQ con cui il brasiliano si presenta a showdown.

Dopo aver foldato da bottone, da cutoff Neymar chiama l’apertura di middle position, flattata da hijack. Su flop K54 il brasiliano chiama la cbet di MP dopo il fold di hijack. Al 2 turn Neymar chiama la seconda, mentre sul 5 che arriva al river il calciatore betta dopo il check avversario. Middle position chiama e getta le sue carte nel muck quando Neymar gira K6.

 

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Il call con asso alta

Al quarto livello di gioco, blinds 500-1.000 Neymar piazza un nice call con asso carta alta. Evidentemente, deduciamo che c’era dell’history. Preflop da utg+1 Neymar chiama il raise di utg, chiama anche il giocatore su grande buio.

Su flop 886 solo Neymar chiama la continuation bet di utg. Sul 7 turn chiama di nuovo.

Sul river 3 Neymar chiama la third barrel avversaria, utg gira QT e con il suo A9 Neymar incassa.

 

Il tracollo

Al livello successivo, il quinto del torneo, con blinds 600-1.200, Neymar si ritrova con 15 big bets al termine del trittico di mani che vi andiamo a raccontare.

Nella prima il brasiliano chiama preflop da grande buio e chiama la cbet al flop prima di foldare al turn. Nella seconda, dopo aver rilanciato da bottone e aver ricevuto la tribet di small blind, Neymar fourbetta e poi chiama la donkbet avversaria su flop KT7. Sul A turn e il T river Neymar continua a chiamare, ma mucka quando l’avversario gira KJ.

Nella mano successiva Neymar si trova a bettare da cutoff su flop AQ2, grande buio check-raisa e il brasiliano chiama, così come fa anche sul turn Q e sul river 7. Prima di gettare le carte nel mucchio alla vista del full con 22 dell’avversario, Neymar fa vedere velocemente un A al tavolo.

Il torneo non fa in tempo a entrare nel successivo livello di gioco che per ‘O’Ney’ arriva l’eliminazione. Alle WSOP il brasiliano ha giocato lunedì pomeriggio un sit’n’go privato da 16 giocatori di cui si sa solo che non lo ha visto vincitore. Ma Neymar si sta schierando anche ai tavoli cash, come testimonia un video postato su Twitter da Ryan Feldman:

 

Nei prossimi giorni vedremo se l’esordio di Neymar ai tornei delle World Series Of Poker è destinato a restare un caso isolato.

 

Foto di copertina: Alec Rome / PokerNews

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari