Monday, Aug. 15, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 28 Lug 2022

|

 

Regolamento TDA: cresce il pericolo solver ai tavoli live, la posizione degli addetti ai lavori

Regolamento TDA: cresce il pericolo solver ai tavoli live, la posizione degli addetti ai lavori

Area

Vuoi approfondire?

Alcuni dei Direttori di Torneo più importanti del mondo, si sono riuniti all’inizio del mese all’Aria di Las Vegas per discutere alcuni cambiamenti delle regole che governano il poker live e che in tanti hanno giudicato come “epocali”.

Di cosa si è discusso

La notizia è stata lanciata nel primi mesi di luglio da Cardschat.com e ha destato subito un buon numero di reazioni nel mondo del poker live.

Uno degli argomenti più spinosi è stato quello che fa capo all’uso dei solver e/o di altre applicazioni sui tavoli live. Parliamo di app vicine alle strategie da adottare, un po’ come vengono utilizzate online e che così tanto rumore stanno causando da qualche anno a questa parte.

Il tutto è venuto fuori all’indomani della pubblicazione su alcuni social di una foto scattata da Jared Jaffe che ritraeva il poker pro Brock Wilson durante le recenti World Series Of Poker, in cui il collega sembrava utilizzare un’app strategica con il suo telefonino.

L’argomento è quindi venuto fuori con prepotenza e le polemiche si sono fatte subito roventi.

App al tavolo? Che fare?

Lo stesso Matt Savage si è detto pessimista sulle contromisure da prendere.

Molti giocatori ricreativi pensano che l’uso di quegli accorgimenti non dovrebbe essere consentito“, ha detto Savage. “Il problema è che non possiamo davvero fare nulla al riguardo se non avvisare le persone che alcuni stanno usando questi nuovi ausili  tecnologici.”

In effetti diventa difficile controllare il cellulare di ognuno dei giocatori in sala. Nemmeno il dealer potrebbe essere chiamato a fare da controllore dei cellulari altrui.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Questo un suo piccolo sondaggio “privato” che fa capire quanto i giocatori che hanno risposto, considerino contro le regole l’utilizzo di questo tipo di app.

Savage ha dichiarato a Cardschat che personalmente non è un fan delle app di poker al tavolo, ma che alcuni adeguamenti verranno al più presto implementati sul regolamento TDA.

Ha inoltre aggiunto che è improprio scattare delle fotografie al telefonino di un altro giocatore, in primis per una questione di privacy.

 

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari