Thursday, Oct. 6, 2022

Storie

Scritto da:

|

il 3 Set 2022

|

 

Jackie Gaughan , il re di Downtown Las Vegas: la sua storia

Jackie Gaughan , il re di Downtown Las Vegas: la sua storia

Area

Jackie Gaughan era un proprietario/operatore di casinò comunemente indicato come il “Re di Downtown Vegas” ed era considerato una leggenda nell’industria dei giochi. In una carriera durata oltre mezzo secolo, nonostante la ricchezza è sempre stato una persona generosa, premurosa ed estremamente umile. Nella sua via ha anche avuto partecipazioni in molti Casino di Las Vegas, ma nell’immaginario comune di Sin City è conosciuto come lo storico proprietario del Casino El Cortez, dove ha vissuto fino alla sua morte nel 2014.

Vediamo la sua storia.

Un bookmaker a Las Vegas

Jackie Gaughan è nato il 24 ottobre 1920 a Hastings, Nebraska. I contatti col gioco non mancano fin da subito, dato che il padre era un bookmaker (legale) di corse di cavalli.

Dopo aver sostenuto gli studi alla Creighton University , con lo scoppio della Guerra viene arruolato nell’aviazione; al termine del conflitto, avendo fatto carriera militare, viene assegnato alla Las Vegas Air Force Base (ora conosciuta come Nellis Air Force Base), regalandogli la sua prima esposizione alla città.

Mentre Jackie era di stanza a Las Vegas, soggiornò per molti giorni a El Cortez, uno dei Casino oggi più antichi della città, che a quel tempo era solo al suo secondo anno di attività. Ne fu così ammaliato che investì tutti i suoi risparmi per ottenere una irrisoria percentuale della proprietà.

Quando ebbe finito di prestare servizio nell’esercito, Jackie tornò in Nebraska per completare la sua laurea in Economia aziendale presso la Creighton University. Dopo la laurea, lavorò come bookmaker nello stesso Stato. Tuttavia, una serie di leggi non a favore del gioco lo spinsero, nel 1950, a spostarsi a Las Vegas, dove aprì ben due sale scommesse: la Saratoga e il Derby. Fu un successo.

L’acquisto di El Cortez

Nel 1961, dopo una decina di anni di affari a gonfie vele con le scommesse, Jackie acquistò prima un locale denominato “Las Vegas Club” e successivamente, nel 1963,  acquistò anche l’El Cortez a titolo definitivo da John Kell “J Kell” Houssels, Sr. Houssels aveva numerosi legami mafiosi, ma Gaughan riuscì a gestire il tutto senza grossi problemi.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Gli affari andarono sempre meglio, tanto che Jackie iniziò ad avere partecipazioni e quote su altri Casino nascenti, tra cui il The Western, il Gold Spike, il Plaza e addirittura il Golden Nugget, prima di cederlo a Steve Wynn nei primi anni ’70. La ricetta vincente di Gaughan era quella di aprire tavoli e slot a basso costo, di modo da poter dare modo a tutti di giocare.

Negli anni, Downtown ha lasciato progressivamente il palcoscenico alla Strip, ma nonostante ciò grazie agli affari d’oro degli anni ’70 e ’80 Gaughan ha continuato ad investire nel Cortez; anzi, nel 2004 vendette tutte le sue proprietà ( Plaza, Gold Spike, Vegas Club e Western, insieme ad ulteriori immobili in centro), alla società “Barrick Gaming” per ben $ 82 milioni.  Quattro anni dopo, vendette il controllo di El Cortez al miliardario Kenny Epstein , pur mantenendo lì la propria residenza.

La sua vita privata

Jackie sposò la fidanzata del liceo, Roberta Mae, nel 1942 e rimase con lei per 54 anni, sino alla sua morte nel 1996. La coppia ha avuto due figli: John e Michael. Entrambi, negli anni, hanno assunto ruoli di management nelle proprietà del padre.

Gaughan  sosteneva numerose cause e enti di beneficenza. Era anche un sostenitore della Chiesa cattolica e della Bishop Gorman High School, nella quale si diplomarono entrambi i suoi figli.

Morì nel marzo 2014 a 93 anni, dopo una vita dedicata a Las Vegas e al suo amato El Cortez.

 

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari