Friday, Dec. 2, 2022

Poker Live

Scritto da:

|

il 2 Ott 2022

|

 

Tutti possono sbagliare a poker, anche ‘Aggro Santos’. Bendinelli e quella mano dell’EPT Barcellona

Tutti possono sbagliare a poker, anche ‘Aggro Santos’. Bendinelli e quella mano dell’EPT Barcellona

Area

Vuoi approfondire?

Tra i tanti motivi che rendono il poker unico c’è la sua imprevedibilità.

Anche per i professionisti più rispettati, oltre all’elemento aleatorio collegato alla varianza, è sempre presente il rischio dell’errore legato al fattore umano, in particolare in determinati frangenti.

Secondo Giuliano Bendinelli, è quanto successo a Scott ‘Aggro Santos’ Margereson durante il tavolo finale dell’EPT Barcellona vinto dal genovese.

 

Dalle stelle alle stalle

Il fortissimo specialista online inglese ha iniziato il tavolo finale a nove da chipleader e ha poi chiuso in ottava posizione, in una parabola che ricorda da vicino il tracollo di Teun Mulder al tavolo finale dell’EPT Praga.

“Arrivato al tavolo finale credevo di essere il secondo giocatore più forte dietro ‘Aggro Santos’ – dice Bendinelli – In realtà credo che abbia sentito la tensione del momento. Con una prima moneta da 1,7 milioni sapeva di giocare per un boost molto consistente del suo roll. Nella mano che l’ha azzoppato era alla mia destra e non mi è piaciuto per niente”.

Il genovese ricorda di averlo detto allo stesso Margereson al termine dello spot:

“Era l’ultima mano prima della pausa cena e subito dopo lui era in stato abbastanza confusionale, probabilmente perché un secondo dopo aver giocato in quella maniera si era reso conto di non essere stato coerente con la sua linea. Mi ha guardato e io non è che mi son dilungato, visto che era in un momento di tilt, ma gli ho comunque detto la mia”.

 

La mano

Raccontiamo per bene la mano. Day 5 del Main Event, torneo a 9 left sul 31° livello di gioco, blinds 80k-160k con bb ante.

Sulla apertura a 350.000 di Fabiano Kovalski da utg, alla sua immediata sinistra Scott Margereson tribetta 900.000. Da bottone Kayhan Mokri cold-fourbetta a 2.075.000. Kovalski folda, Margereson chiama.

Su flop 495 Margereson checka, Mokri betta 925.000 e l’inglese, dopo una lunga tankata, va all-in per 10.375.000. Mokri snappa per 7.4 milioni e gira KK!

Margereson con QQ si ritrova con due soli outs. 4 turn e 9 river lasciano ‘Aggro Santos’ con 2.970.000 chips. Il britannico uscirà poi in ottava posizione.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

 

Il grafico di ‘Aggro Santos’ sulla estensione internazionale di PokerStars (clicca per ingrandire)

 

 

La mano vista da Giuliano Bendinelli

“Inizio col dire che quello spot può sembrare un cooler, ma secondo me non lo è. Su una cold 4-bet come quella, per ICM, è già ok foldare preflop coppia di donne. Se decidi di chiamare fuori posizione, però, non puoi mai seguire quella linea al flop”.

Per Bendinelli vista la action di Mokri sulle prime tre carte comuni c’è una sola opzione plausibile:

“Non esiste check/shovare al flop contro il range ultra polarizzato di Mokri. Con questa linea senti l’avversario dire “fold” spesso, oppure se senti “call” non ha mai JJ dopo una cold 4-bet preflop. Stiamo parlando di un nove left molto ricco eh. Io probabilmente avrei tight-foldato preflop, ma se chiamo pre allora postflop è check-call su tre strade, a meno di board particolarmente scary”.

Il genovese crede che in quella singola mano il fenomeno inglese sia un po’ andato in confusione:

“Per questa mano non posso esimermi dal criticarlo. Il problema di un torneo così importante è che anche un giocatore come ‘Aggro Santos’ sta giocando per raddoppiare il bankroll. Quando è così basta un attimo per andare in confusione in una mano. Da questo punto di vista io sono fortunato perché ho il vantaggio di poter pensare solo a come giocare”.

 

Il video

Ecco il video della mano:

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari