Sunday, Feb. 25, 2024

Storie

Scritto da:

|

il 14 Ott 2022

|

 

Women in Poker Hall of Fame: chi sono le sette candidate di questo 2022?

Women in Poker Hall of Fame: chi sono le sette candidate di questo 2022?

Area

Vuoi approfondire?

Sono state annunciate in questi giorni le sette donne che saranno protagoniste della votazione finale per l’ingresso nella Women in Poker Hall of Fame. I nomi sono i seguenti: Jennifer Tilly, Vanessa Selbst, Kristen Bicknell Foxen, Kara Scott, Angelica Hael, Liv Boeree e Terry King. Voi per chi tifate?

Una giuria composta da membri viventi della WiPHoF, rappresentanti dei media e dell’industria, oltre a un voto pubblico collettivo, deciderà quale di questi nomi si unirà a gente del calibro di Cyndy Violette, Jennifer Harman, Victoria Coren-Mitchell e Maria Ho.

Women in Poker Hall of Fame è stata fondata il primo maggio del 2008 da Lupe Soto, un’appassionata di poker, con l’obiettivo di dare onore e risalto alle donne nel gioco. La stessa Soto è stata inserita nel WiPHoF insieme a Ho nel 2018, portando il totale a 21 membri.

Ma andiamo a vedere allora chi sono le pretendenti di questo 2022. La rosa dei nomi dell’anno è stata ristretta da 54 a 7. Alcune di loro sicuramente le conoscerete già, altre meno. Partiamo da quelle più famose che sono delle forti giocatrici…

 

Vanessa Selbst

La fortissima Selbst è stata al top delle scene mondiali del poker per almeno un decennio. Laureata a Yale, ora è anche una mamma. È stata la prima donna capace di vincere tre braccialetti WSOP e incassare più di 11 milioni di dollari nei tornei. Cosa vogliamo aggiungere?

Liv Boeree

La bella inglese è molto di più di una semplice giocatrice: possiamo definirla una divulgatrice scientifica, una attivista e anche una presentatrice televisiva. Ha fondato tra le altre cose Raising for Effective Giving, una organizzazione che ha raccolto più di 14 milioni di dollari in beneficienza. Ha iniziato a giocare a poker dopo un reality in TV e ha incassato più di 3 milioni nei tornei. Ha vinto EPT e WSOP: è l’unica donna a poter vantare questa doppietta.

Kristen Bicknell Foxen

Ha iniziato a giocare a poker ispirata da Jennifer Harman in TV. Poi è diventata Super Nova Elite su PokerStars, ha vinto tre braccialetti WSOP e ha incassato più di 5 milioni nei tornei. Possiamo dire che è una delle donne emergenti nel mondo del poker.

Comparatore Bonus

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui siti degli operatori italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e gli operatori sono mostrati in ordine casuale.

Jennifer Tilly

L’industria del cinema lascia il segno in quella del poker. Abbiamo visto tante volte Jennifer Tilly misurarsi davanti alle telecamere con i più forti giocatori del mondo, in particolare ai tavoli di cash game. Nata nel 1958 in California, la Tilly in passato è stata nominata pure agli Oscar. Nel 2005 ha vinto il braccialetto nel Ladies Only Event delle WSOP di Las Vegas.

Kara Scott

Kara Scott è famosissima per il suo lavoro di conduttrice televisiva. Ha lavorato con marchi come WSOP, ESPN e PokerGO. È anche ambasciatrice di 888poker e noi in Italia la conosciamo anche perché ha sposato il pro di casa nostra Giovanni Rizzo.

Terry King

Tra i pionieri del poker, Terry King è arrivata a Las Vegas nel 1972. Fa dunque parte della scena del poker negli Stati Uniti da circa cinque decenni. Ha vinto il braccialetto dell’evento WSOP Ladies 1978 ed è stata una delle prime donne ad arrivare in fondo al Main Event. Ha continuato a trainare il poker californiano ed è molto attiva oggi sui social network.

Angelica Hael

L’australiana Hael ha iniziato come dealer e si è fatta strada nel poker fino alla sua attuale posizione di VP del Global Tour Management al World Poker Tour, supervisionando la gestione generale degli eventi WPT. Nel 2018 ha ricevuto il premio GPI Industry Person of the Year anche per aver creato la WPT Women’s Poker Initiative che cerca di colmare il divario di genere e rendere il poker più attraente per le donne.

 

Criteri e votazioni

I criteri di ammissibilità WiPHoF sono i seguenti:

  • Una candidata deve essere stata attiva come attrice o leader del settore per un minimo di 10 anni prima della nomina e avere almeno 35 anni di età.
  • La giocatrice/leader del settore deve aver contribuito in modo significativo al mondo del poker. Ad esempio, una candidata può qualificarsi vincendo importanti tornei di poker, guadagnando importanza grazie al proprio successo nel poker o dando un contributo significativo all’industria del poker.
  • La candidata deve essere una sostenitrice delle donne nel poker e astenersi dal criticare pubblicamente i tornei femminili.
  • Tutte le candidate devono essere approvate dal Comitato Organizzatore e dagli attuali Membri della Hall.

Le votazioni pubbliche terminano il 14 ottobre e le sette finaliste scopriranno a novembre se saranno ammesse. Importanti giornalisti di poker come Haley Hintze e Jennifer Newell saranno tra i relatori. La cerimonia di insediamento si terrà il 14 dicembre presso il PokerGO Studio dell’Aria Casino and Hotel di Las Vegas.

Articoli correlati

ItaliaPokerClub non è un operatore di gioco a distanza, ma un portale informativo dedicato ai giochi. Tutte le poker room partner del nostro portale hanno regolare licenza AAMS. Il gioco è riservato ai soggetti maggiorenni e può causare dipendenza e ludopatia.
Consigliamo, prima di giocare, di consultare le probabilità di vincita dei singoli giochi presenti sui siti dei concessionari